Büetigen

Com. BE, distr. Büren; (1261: Buetingen). Situato nella pianura alluvionale dell'Aar, il com. comprende B., il gruppo di fattorie Im Tal e i nuovi quartieri di Buchenweg e Birkenweg. Pop: 165 ab. nel 1764, 350 nel 1850, 450 nel 1900, 506 nel 1950, 585 nel 1990, 707 nel 2000. Ritrovamento di reperti sparsi del Mesolitico e del Neolitico nelle località Schwärzi, Oberberg, Im Tal, Halblee; sono state rinvenute tombe del periodo di La Tène e nel villaggio necropoli dell'alto ME. Benché non vi siano resti murari, è probabile che nel ME in zona Burghubel sorgesse la sede dei ministeriali di B. (menz. nel XIII sec.), i cui beni passarono alle abbazie di Sankt Urban e Frienisberg. Quest'ultima acquisì gradatamente i possedimenti dei proprietari fondiari precedenti (i von Kyburg e l'abbazia di Gottstatt); nel 1365 Frienisberg rimise al balivo bernese di Aarberg la giurisdizione di B., che venne in seguito acquistata da Berna (1380). Secolarizzata l'abbazia, nel 1528 B. fu assegnata (con le curtes di Janzenhausen e Scheunenberg) al neocostituito baliaggio di Frienisberg; la difesa e l'alta giustizia rimasero tuttavia di competenza del baliaggio di Büren. Senza Janzenhausen e Scheunenberg, B. fece parte dal 1798 del distr. (baliaggio o Oberamt dal 1803 al 1831) di Büren; sul piano spirituale B. ha sempre dipeso dalla parrocchia di Diessbach. Fino alla costruzione del canale di Hagneck (1868-78), B. dovette occuparsi del controllo e della manutenzione degli argini dell'Aar; la campagna circostante subì profondi mutamenti in seguito ai lavori svolti dal consorzio intercom. di bonifica e raggruppamento fondiario (1943-52). B. si trova sull'antica via di transito Soletta-Morat; non possiede alcun allacciamento ferroviario, ma una linea di autobus lo collega a Lyss. Nonostante abbia mantenuto le caratteristiche di un villaggio rurale, il 70% della pop. attiva lavora altrove, spec. a Lyss, Bienne e Berna. Il com., che ospita pure diverse aziende artigiane e di servizi, condivide l'anagrafe e i servizi sanitari con Diessbach, la scuola secondaria con Dotzigen.


Bibliografia
– G. Häusler, Büetigen, 1986
– S. Ulrich-Bochsler, Büetigen - Köniz - Unterseen: anthropologische Untersuchungen an früh- und hochmittelalterlichen Skeletten, 1994

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe