Arch

Com. BE, distr. Büren; (1236: Archo). Com. situato sulla riva destra dell'Aar, confinante a nord e a sud con il cant. Soletta; comprende Oberdorf, Unterdorf e Aussendorf, i quartieri di Aebnit, Breiten e Leimacher-Mätteli, nonché le fattorie di Sibenmatt e Berghof. Pop: 234 ab. nel 1764, 512 nel 1850, 654 nel 1900, 796 nel 1950, 1588 nel 2000. Ritrovamento di reperti neolitici (cava di ghiaia) e di diversi tumuli del periodo di Hallstatt. Vestigia d'epoca romana attestano che A. era situato sulla strada Petinesca-Salodurum. Le opere in terra e le fortezze in legno sullo Schlosshubel e sul Maierislihubel risalgono presumibilmente al ME. In quanto parte della signoria di Strassberg, nel 1388 A. passò a Berna e nel 1393 fu annesso al nuovo baliaggio di Büren. La chiesa, in stile romanico, è menz. nel 1275, ma esisteva probabilmente già nel sec. X; il coro fu modificato fra l'altro attorno al 1530. Nel 1378 i diritti di patronato passarono dalla signoria di Strassberg al convento di Gottstatt; con la Riforma (1528) tali diritti furono acquisiti da Berna, che nel 1532 assegnò alla parrocchia anche il villaggio di Leuzigen (fino ad allora parte della parrocchia di Lüsslingen). La comunità dei contadini di A., villaggio in cui si praticava l'avvicendamento delle colture, possedeva terre anche sulla riva opposta dell'Aar; nel 1333 possedeva pascoli in comune con Grenchen, ma dal 1343 compare nelle fonti quale comunità autonoma. Un servizio di traghetto è attestato dal 1561. Nel XIX sec. A. soffrì le conseguenze della crisi agraria, superata con la correzione delle acque del Giura; altre bonifiche furono realizzate negli anni 1918-26 e a partire dal 1980, nel quadro dei lavori per l'autostrada in territorio di A. e Leuzigen. La costruzione del ponte sull'Aar (1874) e della stazione ferroviaria sulla linea Lyss-Soletta (1876) offrirono agli ab. nuove possibilità di lavoro fuori com., dapprima nel settore orologiero (spec. a Grenchen), poi in diversi altri rami. Varie aziende del secondario - estrazione di ghiaia, lavorazione di metalli (dal 1942), costruzione di apparecchi (1946) e di macchine (1966), forniture all'industria orologiera ecc. - hanno attirato numerosi pendolari provenienti da altri com. A. ha assunto le funzioni di un centro di servizi regionali; dal 1972 è per esempio sede della scuola secondaria di Rüti-A.-Leuzigen.


Bibliografia
– P. Etter, Arch 1236-1986, 1986

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe