Perregaux

Fam. originaria di Les Geneveys-sur-Coffrane, dove è cit. dal XV sec., cittadina anche di Valangin e di Neuchâtel, composta da numerosi rami. Claude (morte prima del 1580), cittadino di Valangin nel 1557, è il capostipite della linea di Valangin, che annoverò notabili e funzionari dell'amministrazione della cittadinanza o della contea e più tardi del principato di Neuchâtel. Charles Albert Henri (1757-1831), suo discendente, ufficiale al servizio della Francia, fu il primo membro dei P. a ricoprire la carica di Consigliere di Stato nel 1807 e ottenne il titolo nobiliare da Louis-Alexandre Berthier (1808). I suoi figli fecero una carriera analoga: Armand-Frédéric ( -> 3) fu membro del Consiglio e Alexandre Charles ( -> 2) fu capo di Stato maggiore dell'esercito franc. dell'Africa. Quest'ultimo proseguì la tradizione fam. del servizio straniero, in particolare per la Francia, avviata con Théophile (1681-1737), figlio di Katharina Franziska von Wattenwyl e cittadino di Neuchâtel dal 1723, che fu ufficiale nel reggimento Castella e poi maggiore delle milizie della Val-de-Ruz. In funzione del servizio mercenario i P. intrecciarono una vasta rete di relazioni, stringendo alleanze matrimoniali in particolare con i Gaudot, Brun, Chaillet e Meuron. Con Jean-Frédéric ( -> 5), fratello di Charles Albert Henri, la fam. entrò in contatto con l'alta finanza franc. Il ramo di Valangin si divise nelle linee di Neuchâtel, Bienne e Parigi, mentre quello di Les Geneveys-sur-Coffrane diede vita alla linea di Travers, a sua volta all'origine dei rami di Boudevilliers e di Ginevra. Dal ramo di Corcelles-Cormondrèche (P.-dit-Métraux) discendono le linee di Le Locle, Losanna (di cui alcuni membri si stabilirono a Parigi e in Argentina) e quella franc. (Isère, Lione) che si estinse in linea maschile nel 1904. Alexandre ( -> 1) e suo figlio Henri ( -> 4), entrambi architetti, appartengono al ramo losannese.


Archivi
– Fondo presso AEN
– Verbali della Società genealogica svizzera, sezione neocastellana, 26.6.1942, 26.2.1943, 22.12.1944, 23.2.1951, presso BCit Le Locle
Bibliografia
– E. Quartier-la-Tente, Les familles bourgeoises de Neuchâtel, 1903, 170-174
– A. Piaget, «Bulletin bibliographique», in MN, 1904, 146 sg.
Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 378-381; 6, 466-468
– P. Henry, « Patriciat neuchâtelois, traditions familiales et service étranger», in Gente ferocissima, a cura di N. Furrer et al., 1997, 137-148

Autrice/Autore: Myriam Volorio Perriard / cmu