27/06/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Morbio Superiore

Com. TI, distr. Mendrisio; (1116: Morbio de Supra). Com. collinare situato all'inizio della valle di Muggio (sponda sinistra) con frazione Lattecaldo. Pop: 233 ab. nel 1643, 207 nel 1696, 180 nel 1723, 223 nel 1801, 306 nel 1850, 303 nel 1900, 327 nel 1950, 601 nel 1990, 700 nel 2000. Nel ME il capitolo cattedrale (1299) e il monastero benedettino di S. Abbondio di Como, cosý come il capitolo di S. Vittore a Balerna, possedettero beni a M. Dal 1591 form˛ con Sagno (separatosi nel XVII sec.) una viceparrocchia che dipese dalla matrice di Balerna fino al 1802, quando divenne una parrocchia autonoma. La chiesa parrocchiale di S. Giovanni Evangelista, menz. nel 1227, Ŕ stata riedificata nel XVIII sec. e ristrutturata nel 1957. La cappella di S. Martino, edificio in stile romanico di origine altomedievale, sorse probabilmente dove vi era un avamposto ostrogoto (VI sec.). A M. vi Ŕ pure la cappella tardobarocca di S. Anna. Dedito alla viticoltura e in passato alla coltivazione del tabacco e del gelso, M. Ŕ divenuto negli ultimi decenni un com. residenziale. Dal 1960 ha sede a Lattecaldo il vivaio forestale cant. Nel 2000 pi¨ di quattro quinti della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
– Martinola, Inventario, 1, 381-392

Autrice/Autore: Stefania Bianchi