11/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Besazio

Com. TI, distr. Mendrisio, situato su un versante collinare a ovest di Mendrisio; menz. dal 1254, fu tuttavia abitato giÓ nell'antichitÓ come attestano reperti romani ed altomedievali. Pop: 100 ab. nel 1591, 111 nel 1643, 158 nel 1801, 259 nel 1850, 250 nel 1990, 230 nel 1950, 501 nel 2000. Attestato quale com. nel 1335 (Besatio; XV-XVIII sec.: Besaccio), B. era compreso nella pieve di Riva San Vitale, da cui si emancip˛ spiritualmente nel 1579. La prima parrocchiale, la cui costruzione risale a un'etÓ imprecisata, era dedicata a S. Antonino; il campanile della chiesa avrebbe sostituito una preesistente torre di segnalazione mentre la sagrestia sarebbe stata in origine un corpo di guardia. In posizione pi¨ centrale venne edificata nel 1654 l'attuale parrocchiale di S. Maria Immacolata, poi ricostruita a fine XVIII sec. e restaurata nel 1964. Nel passato l'industria del marmo, l'arte muratoria spesso esercitata fuori patria e l'agricoltura costituivano le risorse del com. Con il recente sviluppo economico e demografico, B. ha assunto prevalentemente funzione residenziale, dato che le industrie (spec. abbigliamento) occupano personale perlopi¨ frontaliero.


Bibliografia
– C. Crespi, Besazio e le sue chiese, 1971
Il Comune, 1974, 39-49

Autrice/Autore: Stefania Bianchi