08/03/2013 | segnalazione | PDF | stampare

Vezio

Ex com. TI, distr. Lugano, dal 2005 forma con Arosio, Breno, Fescoggia e Mugena il com. Alto Malcantone; (1355: Vecio). Limitato a nord est dal corso del fiume Magliasina, si estende a nord fino al monte Gradiccioli. Pop: 194 ab. nel 1670, 171 nel 1801, 273 nel 1850, 154 nel 1900, 137 nel 1950, 208 nel 2000. Nel basso ME il vescovo e il monastero di S. Abbondio di Como vi possedevano beni e diritti. V. dipese dalla parrocchia di Breno fino al 1626, poi da quella di Mugena; nel 1684 venne istituita la viceparrocchia di V. La chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo è sorta nel 1745 sul sedime di un edificio preesistente, documentato dal 1444 ma di probabili origini romaniche; al suo interno si trovano pregevoli stucchi di artisti malcantonesi. Fino alla seconda guerra mondiale si registrava una fortissima emigrazione di maestranze edili. Fino alla fine del XIX sec., una parte degli ab. di V. si spostava periodicamente verso i fianchi orientali dei monti S. Maria e Cervello, rivolti sul golfo di Agno e la valle del Vedeggio. Una piccola centrale elettrica fu attiva all'inizio del XX sec. sul fiume Magliasina all'altezza di Ponte Busgnone.


Bibliografia
– V. F. Raschèr, M. Frasa (a cura di), Vezio, 1985

Autrice/Autore: Bernardino Croci Maspoli