No 2

Sablet, Jacques

nascita 28.1.1749 Morges, morte 22.8.1803 Parigi, rif., di Morges. Figlio di Jacob, pittore e doratore, e di Suzanne Dupuis. Fratello di François ( -> 1). ∞ (1795) Thérèse Marie Victoire Cousin, figlia di Achille Nicolas. Dopo aver ricevuto una prima formazione artistica dal padre, fu allievo di Joseph-Marie Vien all'Acc. reale di pittura e scultura di Parigi (1772). Negli anni 1776-93 fu attivo a Roma, dove dipinse scene storiche e allegoriche, paesaggi e ritratti di viaggiatori soli o in gruppo. Collaborò con Louis Ducros (1782) e strinse amicizia con Jean-Pierre Saint-Ours, Konrad Gessner, Alexander Trippel, Johann Heinrich Wilhelm Tischbein, Jacob Philipp Hackert e Jean-Germain Drouais. Nel 1784 eseguì un lavoro commissionatogli da re Gustavo III di Svezia. In seguito agli avvenimenti politici, nel 1793 tornò a Parigi. Nel 1800-01 fu consigliere artistico e pittore al seguito di Luciano Bonaparte a Madrid.


Bibliografia
DBAS, 909 sg.
– B. Kapossy, «The painter as patriot: J. Sablet on democracy, friendship and the arts», in Reconceptualizing Nature, Science, and Aesthetics, a cura di P. Coleman et al., 1998, 215-229
French Oil Sketches from the Los Angeles County Museum of Art, cat. mostra Omaha, 2002

Autrice/Autore: Marc Fehlmann / sma