• <b>Sigmund Freudenberger</b><br>Acquaforte per l'<I>Heptaméron Français</I> di Margherita di Angoulême, regina di Navarra (1492-1549), estratta dalla serie commissionata all'artista dalla Società tipografica di Berna in vista della ristampa del 1780 (Biblioteca nazionale svizzera). Il rococò ripropone volentieri i temi licenziosi del XV secolo. La cinquantesima novella, illustrata con questa scena melodrammatica, è intitolata "un amante, dopo un salasso, riceve i favori dell'amata e muore, seguito dalla sua bella che è vittima del proprio dolore".

No 1

Freudenberger, Sigmund

nascita 16.6.1745 Berna, morte 15.11.1801 Berna, rif., di Berna. Figlio di Gottlieb Sigmund, avvocato. ∞ (1776) Marianne Mesmer. Dal 1761 seguì un apprendistato presso il pittore Emanuel Handmann. Nel 1765 accompagnò il calcografo Adrian Zingg a Parigi, dove conobbe François Boucher e la cerchia di Johann Georg Wille. Rientrato a Berna nel 1773, si dedicò alla ritrattistica a pastello e dipinse motivi di genere, che mostravano usi e costumi tradizionali, trasponendo l'atmosfera rococò parigina nell'ambiente della campagna bernese. Con Balthasar Anton Dunker illustrò l'Heptaméron Français, pubblicato dal 1778 al 1780. Il governo bernese gli concesse nel 1778 il monopolio per la vendita di schizzi colorati. Nel 1785 realizzò una serie di rappresentazioni dedicate ai costumi della città di Berna, intitolata Premier Cahier des différents Habillements de la Ville de Berne. F. fu uno dei più importanti Kleinmeister della cosiddetta età dell'oro.

<b>Sigmund Freudenberger</b><br>Acquaforte per l'<I>Heptaméron Français</I> di Margherita di Angoulême, regina di Navarra (1492-1549), estratta dalla serie commissionata all'artista dalla Società tipografica di Berna in vista della ristampa del 1780 (Biblioteca nazionale svizzera).<BR/>Il rococò ripropone volentieri i temi licenziosi del XV secolo. La cinquantesima novella, illustrata con questa scena melodrammatica, è intitolata "un amante, dopo un salasso, riceve i favori dell'amata e muore, seguito dalla sua bella che è vittima del proprio dolore".<BR/>
Acquaforte per l'Heptaméron Français di Margherita di Angoulême, regina di Navarra (1492-1549), estratta dalla serie commissionata all'artista dalla Società tipografica di Berna in vista della ristampa del 1780 (Biblioteca nazionale svizzera).
(...)


Bibliografia
DBAS, 346 sg.

Autrice/Autore: Tapan Bhattacharya / ato