Porza

Com. TI, distr. Lugano; (1297-99: Porza). Situato in posizione panoramica a nord ovest di Lugano, comprende in collina le frazioni di Vira, Trevano, Belvedere e nel fondovalle quelle di Cornaredo e Resega. Pop: 218 ab. nel 1648, 168 nel 1698, 186 nel 1747, 258 nel 1801, 235 nel 1850, 241 nel 1900, 406 nel 1950, 1155 nel 1990, 1348 nel 2000. Nel 1907-08 sono state rinvenute tombe a cremazione, dotate di corredo, dell'età del Ferro. Nel ME a P. si trovavano beni dell'abbazia benedettina di S. Pietro in Ciel d'Oro di Pavia. Su un poggio a nord est di P. sorgeva il castello di Trevano, fatto costruire probabilmente dal vescovo di Como nel XII sec. e detenuto in feudo da fam. di origine comasca, come i Brocchi, e poi dai Trevano e dai Quadri. Sulle sue rovine nel 1871 fu eretta una villa signorile, che durante la Belle Epoque divenne luogo di incontro e centro artistico di rinomanza intern. Divenuta proprietà del cant. nel 1934, la villa fu demolita nel 1961 per lasciare posto alla scuola tecnica superiore (oggi Scuola univ. professionale della Svizzera it.). Sul piano ecclesiastico P. dipese fino al 1468 dalla matrice di S. Lorenzo di Lugano, poi da Comano fino al 1647, quando la chiesa dei SS. Bernardino e Martino, del XVI sec. (restauri nel 1974), divenne parrocchia autonoma. Le tradizionali attività agricole furono affiancate in passato dall'emigrazione di maestranze artistiche. All'inizio del XXI sec. P. è divenuto un com. residenziale dell'agglomerato urbano di Lugano; dagli anni 1960-70 la sua pop. è composta in misura importante da cittadini stranieri e conf. Nel fondovalle, lungo il fiume Cassarate, si è sviluppata una zona industriale e commerciale, dove si trova tra l'altro la pista di ghiaccio della Resega (1992-95). Nel 2000 ca. oltre i tre quarti della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
– G. Cambin, «Famiglie patrizie di Porza», in Rivista patriziale ticinese, 131, 1973, 92 sg.
– G. Galli, Porza e la sua storia, 1978
– AA. VV., 350 anni di fondazione della Parrocchia di Porza, 1997

Autrice/Autore: Antonio Gili