Corticiasca

Ex comune TI, distretto Lugano, dal 2008 parte del comune di Capriasca; (1574: Cortizascha). Villaggio situato sui pendii del monte Bar, tra l'alta Capriasca e la Valcolla, a 1070 m; comprende le antiche frazioni di Albumo e Carusio. Pop: 27 ab. nel 1574 (12 ad Albumo), 127 nel 1779, 241 nel 1850, 226 nel 1900, 198 nel 1950, 87 nel 1990, 138 nel 2000. Sorto presumibilmente dalla transumanza alpestre, prima del XVII sec. C. formava un unico com. con Bidogno. C. fece capo alla parrocchia di Bidogno da quando questa parrocchia si stacc˛ da Tesserete (1615); l'oratorio dei SS. Fermo e Rustico risale al 1641. Posto nella pieve Capriasca, ebbe per˛ stretti contatti con gli ab. della vicina Valcolla. Nell'economia del villaggio, basata sull'agricoltura e la pastorizia (alpe Musgatina, in comune con Bidogno), anche l'emigrazione (spec. di ramai) ebbe un ruolo importante. Nel XIX sec. a Carusio era attiva una fornace per "coppi".


Bibliografia
– B. Campana, L. Campana, Villaggi e paesaggi di Val Colla, 1982, 74-79
– F. Zappa (a cura di), Valli di Lugano, 1990

Autrice/Autore: Antonio Gili