No 1

Sassetti, Francesco

nascita 9.3.1421 Firenze, morte fine marzo 1490 a Firenze. Figlio di Tommaso, ricco mercante, e di Nina Corsi. ∞ (dopo il 1459) Nora (Nera) Corsi. Al servizio di Cosimo de' Medici, giunse a Ginevra nel 1438 o 1439 per svolgere la formazione di banchiere. Qui fece rapidamente carriera divenendo socio (1446) e poi direttore (1448) della succursale ginevrina del Banco dei Medici. Uomo d'affari brillante e avveduto, realizzò le cifre d'affari e i profitti più elevati di tutte le compagnie medicee. Nel 1459 venne richiamato a Firenze per dirigere l'insieme delle attività economiche della fam. Medici (banche e industria manifatturiera), divenendo uomo di fiducia di Lorenzo de' Medici detto il Magnifico. Non riuscì tuttavia a impedire il declino dell'impresa che nel 1494 fallì. In possesso di un notevole patrimonio personale, fu un noto mecenate, circondato da dotti e artisti. La biblioteca di S. conteneva un gran numero di preziosi manoscritti, diversi dei quali furono acquistati a Ginevra o in Francia.


Bibliografia
– F. E. De Roover, «F. Sassetti and the downfall of the Medici banking house», in Bulletin of the Business Historical Society, 17, 1943, 65-80
– R. De Roover, Il banco Medici dalle origini al declino, 1970 (inglese 1963)
– J.-F. Bergier, «Humanisme et vie d'affaires: la bibliothèque du banquier F. Sassetti», in Mélanges en l'honneur de Fernand Braudel, 1, 1973, 107-121
– J.-F. Bergier, «Lettres genevoises des Medici, 1425-1475», in Studi in memoria di Federigo Melis, 3, 1978, 279-310

Autrice/Autore: Jean-François Bergier / gbp