No 1

Stockalper, Anton

nascita a Briga, morte 4.12.1627 Leuk, catt., di Briga. Figlio di Antoine (morte 1605), capitano di decania e castellano di Briga, balivo (gouverneur) di Saint-Maurice (1576-78). Abiatico di Peter ( -> 10). Fu maior della giurisdizione indipendente (Freigericht) di Ganter e balivo (gouverneur) di Saint-Maurice (1618-20). Fu capitano al servizio della Savoia in Piemonte (1614) e al servizio della Francia in Valtellina (1624-27). Sostenitore di una politica filospagnola, nel 1627 chiese inoltre il ritorno dei gesuiti, espulsi dal Vallese dalla Dieta nel febbraio di quell'anno. Nel conflitto pluriennale tra il vescovo Hildebrand Jost e i patrioti (esponenti delle fam. influenti vallesane) che ne contestavano il potere temporale, S. si schierò a favore del vescovo, allora dimissionario. Ordì un complotto e riunì alcuni partigiani e mercenari valtellinesi per assassinare il gran balivo Johannes Roten e il cancelliere Michel Mageran, capo del partito franc., e mettere così fine alla Repubblica delle decanie. La congiura venne sventata, il suo istigatore arrestato il 15.9.1627 e imprigionato nel castello vescovile di Leuk. Il processo a S. ebbe inizio il 6 ottobre e la sentenza venne emessa il 22 novembre. Il procedimento giudiziario fu inficiato da numerose irregolarità: la commissione giudiziaria che lo giudicò era infatti costituita dai suoi più acerrimi nemici, Mageran e Roten. Condannato a morte per cospirazione contro la sicurezza dello Stato, venne decapitato e poi squartato il 4.12.1627. La punizione inflittagli assunse un valore esemplare nella guerra tra le decanie e il vescovo. I beni di S. furono confiscati ma restituiti poco dopo ai suoi figli. Cavaliere dello Speron d'Oro.


Bibliografia
– J. Graven, Réhabilitation de "noble et héroïque" Antoine Stockalper, 1927
– G. Ghika, «Luttes politiques pour la conquête du pouvoir temporel sous l'épiscopat d'Hildebrand Jost», in Vallesia, 2, 1947, 71-159 (spec. 138-143)
– von Roten, Landeshauptmänner, 296

Autrice/Autore: Frédéric Giroud / luc