25/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Agra

Com. TI, distr. Lugano, posto a 570 m sulla Collina d'Oro, alle falde del Monte Crocione; comprende la frazione di Bigogno. Pop: ca. 100 ab. nel 1591, 143 nel 1670, 164 nel 1850, 164 nel 1900, 515 nel 1930, 389 en 1950, 401 en 2000. L'abitato di Bigogno (Bigonio) Ŕ menz. nel 1270 nell'inventario delle terre che il monastero di S. Abbondio di Como possedeva nella valle di Lugano. L'inventario del capitolo cattedrale di Como menziona ad A. beni allodiali, feudi vescovili, oltre che possedimenti dell'abbazia di Disentis (1298); vi Ŕ pure cit. la chiesa di S. Tommaso di A., dapprima appartenuta alla parrocchia di S. Pietro di Pambio, divenuta viceparrocchia nel 1591. L'oratorio dell'Assunta di Bigogno fu terminato nel 1609. Negli statuti di Como del 1335 Ŕ cit. l'esistenza del concilium di A. e Premona (antico nome di Barbengo). ComunitÓ a economia agricola, A. era nota per l'emigrazione verso la Russia delle sue maestranze artistiche. Il locale sanatorio, fondato nel 1912, che ospit˛ numerose personalitÓ e intellettuali provenienti dall'area ted., venne chiuso nel 1969; l'ist. pubblicava il mensile Die Terrasse.


Bibliografia
Die Terrasse, n. 10, 1931
– A. M. Redaelli, M. Agliati, Storia e storie della Collina d'Oro, 1, 1977, 22, 149-169; 2, 1978, 432-503, 590 sg.

Autrice/Autore: Antonio Gili