11/03/2014 | segnalazione | PDF | stampare

Tegna

Ex com. TI, distr. Locarno, che dal 2013 forma, con Cavigliano e Verscio, il com. di Terre di Pedemonte; (1238: Tenia). Posto su di un piano alla confluenza dei fiumi Melezza e Maggia, comprende la frazione di Ponte Brolla. Insieme ai com. di Verscio e Cavigliano fa parte della regione delle Terre di Pedemonte. Pop: ca. 200 ab. nel 1591, 55 fuochi nel 1692, 196 ab. nel 1801, 240 nel 1850, 225 nel 1900, 322 nel 1910, 393 nel 1950, 661 nel 2000. Sullo sperone roccioso sovrastante il villaggio sono stati rinvenuti i resti del cosiddetto castello di T., tombe dell'età del Bronzo, la cinta muraria di una fortificazione della cultura di La Tène, vestigia di un edificio dell'epoca romana a pianta quadrata con cisterna centrale e, in posizione più elevata, le mura di una piccola fortezza medievale. Anticamente T. faceva parte della vicinanza di Pedemonte (che fino al 1798 comprendeva anche Auressio); dal 1464 ne formò una propria, mantenendo beni indivisi nel cosiddetto Com. maggiore di Pedemonte. La chiesa di S. Maria Assunta (menz. nel XIV sec.) si separò dalla matrice di S. Fedele a Verscio nel 1692/93. Sopra il villaggio si trova l'oratorio della Madonna delle Scalate o di S. Anna (XVII sec.). Nel passato l'economia del com. fu caratterizzata dall'agricoltura e dall'allevamento, affiancate dal XVI sec. dall'emigrazione stagionale di facchini a Livorno. Nei primi decenni del XX sec. a T. si stabilirono numerosi operai e minatori originari della Toscana, impiegati nella costruzione della ferrovia Locarno-Domodossola e delle gallerie per i bacini di compensazione idroelettrici. Ponte Brolla ospita uno stand di tiro, dal 1933 di proprietà del com. di Locarno. Nell'agosto del 1978 T. venne colpito da una devastante alluvione. La vicinanza all'agglomerazione urbana di Locarno determinò la forte crescita demografica degli anni 1980-2000. Nel 2000 i tre quarti ca. della pop. attiva erano pendolari in uscita. Nel 2005 il settore primario offriva il 14% dei posti di lavoro nel com., il secondario il 32%.


Bibliografia
– A. Gersten, «Castello di Tegna», in RSAA, 1969, 117-150
– AA.VV., Centovalli e Terre di Pedemonte, 1988

Autrice/Autore: Rodolfo Huber