Chandieu, de

Fam. nobile del Delfinato, stabilitasi nel Paese di Vaud nel XVI sec., cittadina di Losanna dal 1652. Due rami ebbero come capostipiti i figli di Antoine ( -> 1). Il ramo primogenito, disceso da Jean (nascita 1566), il cui nipote Frédéric (morte 1707) fu signore di La Chaux (Cossonay), Cuarnens e Vulliens, si estinse nel 1812, con la morte di Jacqueline Louise Madeleine de Senarclens (nascita 1731), nata de C. Il ramo cadetto, disceso da Esaïe (1576-1646/47), possedeva la signoria di L'Isle, Villars (-Bozon) e La Coudre; si estinse nel 1840 con Pauline, moglie di Loys (nascita 1760). I de C. contarono numerosi ufficiali al servizio della Francia. Charles (1658-1728), a cui venne affidato nel 1701 il primo reggimento bernese, detto di Villars-C., fu nominato tenente generale (1724) e fece costruire il castello di L'Isle, detto "piccolo Versailles" (1696). A Losanna, i de C. possedevano case nei quartieri Bourg, Saint-François (Voltaire fu loro locatario) e Chêne. Nel XVII sec. la loro proprietà di Mont-la-Ville fu luogo di transito per gli ugonotti che fuggivano dalla Francia; Benjamin (1701-1784) fu direttore della Borsa franc. di Losanna. I de C. si allearono con le fam. rifugiate, con la nobiltà vodese e più raramente con fam. del patriziato cittadino di Berna.


Bibliografia
– C.-R. Delhorbe, «La famille maternelle de Benjamin Constant», in RHV, 1967, 120-173
– C. Hermann, Benjamin de Chandieu, [1987], ms. (presso ACV)

Autrice/Autore: Fabienne Abetel-Béguelin / mfe