Speyr, von

Fam. cittadina di Basilea, dove è attestata dal XIII e XIV sec. anche come von Spir(e) o von Spirer. Il nome, largamente diffuso su entrambe le rive del Reno superiore, indica che la fam. era probabilmente originaria di Spira (ted. Speyer). A Basilea, la genealogia della fam. risale con certezza fino a Simon von Spir, commerciante d'argento, che nel 1469 entrò nella corporazione dello Zafferano. Egli è il capostipite di una delle più antiche fam. basilesi, che già nel XVI sec. aveva raggiunto una posizione di prestigio grazie ad alleanze matrimoniali con le fam. più importanti della città. Il tagliatore di panni Franz, figlio di Simon, fu ammesso nelle corporazioni dello Zafferano (1500) e della Chiave (1501). Andreas, un abiatico di Franz, fece parte del Gran Consiglio come membro dei Sei (Sechser) della corporazione della Chiave (1563). Il figlio omonimo di Andreas (1550-1596) entrò nel Piccolo Consiglio come maestro della corporazione dei conciatori (1583) e fece parte del Consiglio dei Tredici o Consiglio segreto (1595). Quest'ultimo e altri membri della fam. lasciarono alla loro città natale importanti legati, come Sara Graff, nata S., che nel 1640 donò alla scuola superiore e all'Univ. 1000 fiorini ciascuno per sostenere studenti di teol. Fino al XVII sec. numerosi von S. furono attivi come tagliatori e commercianti di panni, altri furono pastori rif., ufficiali e notai. All'inizio del XIX sec. Theodor (1780-1847) fondò la banca von Speyr & Cie. Nel XIX sec. alcuni von S. si stabilirono nella Svizzera. franc. e in Francia. Nel XX sec. Adrienne ( -> 1) si distinse come mistica e amica spirituale di Hans Urs von Balthasar.


Bibliografia
Schweiz. Geschlechterbuch, 2, 690-706

Autrice/Autore: Hermann Wichers / sat