Thellung [Taillon]

Fam. cittadina e di Consiglieri di Bienne, attestata dal XIV sec. e ancora esistente all'inizio del XXI sec. Originari di Ligerz, i T. divennero cittadini di Courtelary, Bienne (1540), La Neuveville, Neuchâtel (1633) e Winterthur (1848). Benché rif., esponenti della fam. rivestirono a più riprese cariche nel principato vescovile di Basilea, soprattutto quella di maior di Bienne e di balivi dell'Erguel, come Johann Heinrich ( -> 4), Johann Heinrich ( -> 5) e Johann Franz ( -> 3). Nel XVIII sec. la fam. annoverò numerosi ufficiali al servizio della Francia, della Sardegna e dell'Olanda, tra cui Victor Emanuel ( -> 6). Nel 1653 l'imperatore Ferdinando III elevò la fam. al rango nobiliare ereditario dell'Impero con il nome di T. de Courtelary. I T. disponevano di vaste proprietà nell'Erguel e di residenze cittadine a Bienne. Alleanze matrimoniali vennero spesso concluse con fam. bernesi e neocastellane. Discendenti di Theophil (1722-1789), ufficiale al servizio della Sardegna, vivevano ancora in Italia all'inizio del XXI sec.


Archivi
– AAEB
– Cronaca Thellung presso ACit Bienne
Bibliografia
– E. Quartier-la-Tente, Les familles bourgeoises de Neuchâtel, 1903
– A. E. Bloesch, Verfassungsgeschichte der Stadt Biel von der Frühzeit bis zum Sturz des Familienregiments im Jahre 1798, 1977
– W. e M. Bourquin, Biel, stadtgeschichtliches Lexikon, 1999, 446-448

Autrice/Autore: Thomas von Graffenried / ato