20/01/2003 | segnalazione | PDF | stampare | 

Brione (Verzasca)

Com. TI, distr. Locarno, situato in una piana dell'alta valle Verzasca. Pop: 515 ab. nel 1761, 870 nel 1950, 636 nel 1860, 323 nel 1870 (il vistoso calo demografico è dovuto all'emigrazione oltreoceano), 676 nel 1900, 349 nel 1950, 158 nel 1990, 203 nel 2000. Nel ME B. era una squadra della comunità di Verzasca; in seguito formò una vicinanza a sé, organizzata in due squadre con Gerra, che si staccò nel 1852. B. era il villaggio principale dell'alta valle: in alternanza con Vogorno presentava i candidati alle cariche di podestà e luogotenente. Nel com. si trova il cosiddetto "castello Marcacci", casa-fortezza che risale al XVII sec. La chiesa della Beata Vergine Assunta sorge sui ruderi di una cappella del 1295, ampliata nel XVII sec. e restaurata nell'Ottocento; vi sono conservati pregevoli affreschi del XIV (scuola giottesca riminese) e XV sec. La parrocchia di B. si staccò da Vogorno prima del 1518; una cappellania scolastica fu fondata nel 1644. Le principali attività della pop. furono l'agricoltura, la pastorizia e l'emigrazione periodica, bene attestata a partire dal Seicento; fin dal XIV sec. gli ab. svernavano con il bestiame nel piano di Magadino. Nel 1990 il settore primario assorbiva meno di un quinto della pop. attiva; dal 1873 vengono sfruttate due cave di granito con manodopera locale.


Bibliografia
Giornale del Popolo, 11.12.1986

Autrice/Autore: Daniela Pauli Falconi