19/04/2013 | segnalazione | PDF | stampare

Wynau

Com. BE, distr. Aarwangen, circoscrizione amministrativa Alta Argovia; (1201: Wimenouwe). Situato tra l'Aar, la Murg e la collina di Höchi, comprende i quartieri di Dorf, Ägerten, Hubel, Birch ed Einschlag e le frazioni di Ober-W. e Ober-Murgenthal. Pop: 403 ab. nel 1764, 937 nel 1850, 1202 nel 1900, 1594 nel 1950, 1584 nel 2000. Reperti isolati dell'età del Bronzo lungo le rive dell'Aar e nei pressi della fabbrica di laterizi, tracce di una villa romana a Hoferrain-Birchi e resti di una barca a remi romana nel letto dell'Aar testimoniano una precoce frequentazione e colonizzazione umana. Sono stati rinvenuti tumuli di epoca imprecisata sulla Höchi e tombe probabilmente medievali ad Ägerten. Nel XIII-XIV sec., i nobili locali (baroni von Bechburg, conti von Falkenstein, cavalieri von Aarwangen) possedevano proprietà e diritti di avogadria, progressivamente acquistati dall'abbazia di Sankt Urban e trasformati in una signoria fondiaria e giurisdizionale ecclesiastica. Dopo aver acquisito dai conti von Kyburg il langraviato di Borgogna con la giurisdizione di Murgeten e l'ex tribunale (Dingstätte) di Ober-Murgenthal (1406), Berna nel 1413 ridefinì per via contrattuale la ripartizione dei diritti giurisdizionali con Sankt Urban: W. e Ober-Murgenthal furono assegnate alla bassa giurisdizione di Roggwil nel baliaggio bernese di Wangen, limitando così le competenze giudiziarie dell'abbazia. Nel 1798 W. passò al distr. di Langenthal e nel 1803 al baliaggio (Oberamt), poi distr., di Aarwangen.

La chiesa di S. Maurizio, basilica tardoromanica del X-XI sec. menz. per la prima volta nel 1201, venne presumibilmente eretta su precedenti edifici di epoca carolingia e ampliata nel 1270-80. Alla chiesa, centro del decanato tardomedievale di W. nella diocesi di Costanza, facevano capo anche i villaggi di Aarwangen (fino al 1577), Roggwil (BE, fino al 1664) e Murgenthal (Balzenwil, Gruben e Walliswil fino al 1664, Riken e Glashütten fino al 1824). Titolari dei diritti di patronato furono i conti von Bechburg e poi i von Falkenstein. Questi ultimi li scambiarono con Sankt Urban (1274), che a seguito della Riforma li scambiò a sua volta con Berna (1579).

Berna gestiva un deposito di sale a Ober-Murgenthal e dopo il 1800 anche un posto di dogana al confine con il cant. Argovia, ancora conservato all'inizio del XXI sec. Nel XVII sec. il sistema delle recinzioni affiancò la campicoltura tradizionale. Nel XVIII sec. la tessitura di cotone per mercanti-imprenditori dell'Alta Argovia e una modesta estrazione di carbone nel Kellenboden garantirono entrate accessorie. Dopo il 1800 l'agricoltura si convertì gradualmente all'economia lattiera e all'allevamento. La ricomposizione parcellare risale al 1955-63. La stazione di Roggwil-W. (1862) garantì l'allacciamento alla linea ferroviaria Olten-Berna. Con la diminuzione dei posti di lavoro nella tessitura di Roggwil, fondata nel 1862, W. divenne un com. residenziale con poche aziende (produzione di utensili e stampi, fabbrica di vestiti da lavoro, ditta di trasporti) e un'elevata percentuale di pendolari in uscita, spec. verso Langenthal e Roggwil. La centrale elettrica sull'Aar, costruita nel 1894-96 da un'azienda ted., passò al com. nel 1903 e fu completamente rinnovata nel 1992-96.


Bibliografia
– K. H. Flatt, Die Errichtung der bernischen Landeshoheit über den Oberaargau, 1969
Der Amtsbezirk Aarwangen und seine Gemeinden, 1991
– J. Schweizer, Kirche und Pfarrhaus in Wynau, 1995
– S. Kuert, «Der kirchliche Oberaargau vom Mittelalter bis zur Gegenwart», in Jahrbuch des Oberaargaus, 44, 2001, 115-139
– S. Steger, Bauinventar der Gemeinde Wynau, 2005

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / lta