Burcardo II

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Esiliato nel 911 dopo la morte del padre Burcardo I, primo marito di Reginlinde, a partire dal 914 insorse, assieme al conte palatino Erchangar, contro il re Corrado I. Dopo l'esecuzione di Erchangar, nel 917 divent˛ il suo successore con il titolo di duca di Svevia. La sua sottomissione al re Enrico I l'Uccellatore, forse legata a un patto d'amicizia, e la vittoria sul re Rodolfo II di Borgogna nel 919 presso Winterthur gli permisero di consolidare il ducato. Fu ucciso nel 926 alle porte di Novara mentre prestava aiuto militare a Rodolfo II, che era divenuto suo genero.


Bibliografia
LexMA, 2, 940 sg.
– G. Althoff, Amicitiae und Pacta, 1992, 273-282
– E. Hlawitschka, źBeitrńge zur Genealogie der Burchardinger und Liutpoldinger╗, in Herrschaft, Kirche, Kultur, a cura di G. Jenal, 1993, 203-217

Autrice/Autore: Michael Borgolte / cal