07/04/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Ponto Valentino

Ex com. TI, distr. Blenio, dal 2004 parte del com. di Acquarossa, situato su un terrazzo nel versante destro della media valle di Blenio; (1200: Ponto Varentino; antico nome ted.: Punt). Pop: 342 ab. nel 1567, 300 nel 1602, 444 nel 1745, 518 nel 1850, 424 nel 1900, 359 nel 1950, 218 nel 2000. Nel 1309 Ŕ menz. l'esistenza di un castello. Nel ME il monastero pavese di S. Pietro in Ciel d'Oro vi possedeva dei beni. Con Castro e Marolta P. formava una vicinanza, denominata Consiglio, e costituiva uno dei sei distr. tributari ("rodarie") della valle di Blenio. Passato sotto il dominio conf., dal XVI sec. condivise le sorti del baliaggio comune di Blenio e poi, dal 1803, del distr. omonimo. Nel 1895 furono divisi i beni patriziali. Nel XVIII sec. fu costruita la chiesa parrocchiale di S. Martino, giÓ attestata nel 1258. L'emigrazione verso i Paesi europei e il resto della Svizzera determin˛ all'inizio del XIX sec. un calo demografico.


Fonti
MDT, serie 3
Bibliografia
– AA. VV., Blenio 71, 1972
– Meyer, Blenio it.
– P. Ostinelli, Il governo delle anime, 1998

Autrice/Autore: Vanessa Giann˛