Wagenberg, von

Fam. di cavalieri della Svizzera orientale attestata nel XIII-XIV sec., i cui membri furono al servizio dei conti von Kyburg e poi degli Asburgo. Menz. dal 1263, i von W. trassero probabilmente origine da un gruppo eterogeneo di nobili, dal 1230 denominati von Adlikon. Potrebbero però anche risalire ai de Winterture cit. prima del 1250. Le loro proprietà si concentravano spec. nella regione di Embrach (con la rocca di Wagenburg nel com. di Oberembrach), a Dättnau e attorno ad Adlikon. Nel 1283 e 1288 Heinrich compare a Laax e Burgusio (val Venosta) come testimone per i duchi d'Austria. Suo fratello Bilgri fu al seguito di re Alberto I, da ultimo come tesoriere (dispensator, 1299-1305). Verso il 1300 la fortezza di Wagenburg passò, forse per una divisione ereditaria, attraverso Adelheid, figlia di Heinrich, ai signori von Heidegg. Altri beni e diritti nei pressi di Embrach rimasero in possesso dei discendenti di Bilgri, che a quell'epoca ampliarono la loro sfera d'azione nel Gaster e verso Glarona. Ottennero in feudo dagli Asburgo la fortezza di Wandelburg presso Benken (SG). Il figlio omonimo di Bilgri (menz. 1296-1337) fu Ammann di Glarona (dal 1308 ca.) e balivo di Rapperswil (1337, per un breve periodo). Anche altri esponenti della fam. ricevettero pegni austriaci per i servizi resi. Grazie a un'abile politica matrimoniale i von W. si imparentarono tra gli altri con i signori von Rümlang e von Landenberg. Dopo il 1350 è più difficile ricostruire le vicende fam. Heinrich (menz. 1353-1380) fece parte della cerchia attorno ai conti von Toggenburg e al convento di Rüti, dove suo figlio Bilgri fu abate dal 1379 fino alla morte nel 1394. Quest'ultimo, dopo la battaglia di Näfels (1388) in cui perse la vita Hans, menz. nel 1375 e suo probabile fratello, fece trasferire le spoglie dei caduti a Rüti. Heinrich, cit. solo nel 1395, figlio di Hans, fu verosimilmente l'ultimo esponente laico della fam. Le rimanenti proprietà andarono presumibilmente ai signori von Heidegg e ai Gessler con cui la fam. era imparentata.


Bibliografia
– W. Merz, F. Hegi (a cura di), Die Wappenrolle von Zürich, 1930, 48
– H. Kläui, «Die Geschichte der Herrschaft Wagenburg im Mittelalter», in ZTb 1965, 1964, 19-39; ZTb 1966, 1965, 15-38
– Sablonier, Adel

Autrice/Autore: Martin Leonhard / frm