Gachnang, von

Attestati dal XIII al XVI sec. tra le fam. della nobiltà cavalleresca turgoviese, i G. furono al servizio del convento di Reichenau e dei conti von Kyburg. Le loro origini restano poco chiare. Incerta è anche l'appartenenza alla fam. di Gerung von G., che nel 1163 fu testimone dell'abate di Reichenau. Il casato è attestato solo dal decennio 1240-50, con B. (forse Berchtold, 1241) e Walter (1248-73), testimoni dei von Kyburg. Dopo l'estinzione dei von Kyburg, in data sconosciuta la fam. entrò al servizio dell'Austria, senza però conseguire la posizione dei vicini signori von Frauenfeld. Al più tardi nel 1303, ma con ogni probabilità già nell'ambito della fondazione della città negli anni 1290-1300, i G. si stabilirono a Frauenfeld in una dimora appositamente costruita, il cosiddetto Gachnanger-Stock. I loro beni erano concentrati negli immediati dintorni della città, attorno a G. e lungo la Thur verso ovest, fino a Flaach. Nel 1330 Walter (menz. 1324-50) acquistò dai signori von Meiersberg la fortezza omonima (oggi com. Wiesendangen), alla quale apparteneva tra l'altro anche la corte (Meierhof) di Reichenau a G. La fam. raggiunse il suo apogeo economico e politico attorno al 1350. In quegli anni esponenti di vari rami della fam. risultano presenti nel castello di Kefikon (1346), nella fortezza esterna dei von Mörsberg presso Winterthur (1369-83) e anche a Goldenberg (com. Dorf; nel 1360 e dopo il 1399). La fam. annoverò tra i suoi membri anche un balivo austriaco a Rothenburg, Rudolf (1346). Dal 1370, tuttavia, si registra un aumento di vendite di beni da parte della fam., che non fu in grado di ricostruire la proprietà di Frauenfeld, distrutta dagli Appenzellesi nel 1407. Nel 1417 Hans intestò la fortezza di Meiersberg con le relative proprietà alla fam. dei von Schienen di Costanza, con la quale era imparentato, anziché ai propri fratelli. Diversi esponenti della fam. si trasferirono in città fin dalla metà del XIV sec. (tra l'altro a Diessenhofen, Winterthur, Zurigo e Sciaffusa); il ramo di Goldenberg, per contro, riuscì a mantenersi fino alla metà del XVI sec.


Bibliografia
– W. Hofmann-Hess, Geschichte der Herrschaften Gachnang und Kefikon-Islikon im Thurgau, 1945
– K. Burkhardt, Stadt und Adel in Frauenfeld 1250-1400, 1978, spec. 50 sg.

Autrice/Autore: Martin Leonhard / mdi