Oppikon

Ex Ortsgemeinde TG, dal 1996 parte del com. di Bussnang, distr. Weinfelden; (1352: Oppikon). Dal 1803 al 1995 la Ortsgemeinde di O. appartenne alla ex Munizipalgemeinde di Bussnang; era formata dalle frazioni discoste di Unteroppikon, Oberoppikon, Eppenstein e Schmidshof. La ricerca identifica il toponimo Uuirinchoua, menz. nell'822 (?), 827 e 830 (?), con lo Schmidshof, di fondazione posteriore. Pop: 128 ab. nel 1850, 194 nel 1900, 177 nel 1950, 142 nel 1990. Nei sec. centrali del ME il territorio di O. rientrava nell'area di influenza dei baroni von Bussnang e von Griesenberg. La fortezza, appartenuta ai signori von Eppenstein (menz. nel 1324), venne distrutta dagli Appenzellesi nel 1407. Dal 1435 Oberoppikon ed Eppenstein fecero parte della signoria di Weinfelden risp. della bassa giurisdizione di Bussnang-Rothenhausen. La parte più piccola di Unteroppikon faceva capo alla signoria di Griesenberg, mentre quella più grande era una cosiddetta alta giurisdizione che per l'alta e la bassa giustizia dipendeva dal balivo della Turgovia. Integrato fino al 1798 nella signoria di Tobel, Schmidshof appartenne in seguito alla Munizipalgemeinde di Zezikon (1798-1803, insieme a Oberoppikon) e alla Ortsgemeinde di Zezikon risp. alla Munizipalgemeinde di Affeltrangen (1803-62). Sul piano ecclesiastico O. condivise sempre le sorti di Bussnang. Ancora oggi le varie frazioni hanno un carattere prevalentemente rurale.


Bibliografia
Die Thurgauer Gemeinden und ihre Wappen, 1988, 242 sg.
– H. Matthey, Zezikon, 1991, 99 sg.

Autrice/Autore: André Salathé / mku