19/01/2012 | segnalazione | PDF | stampare

Rohrbach

Com. BE, distr. Aarwangen, circoscrizione amministrativa Alta Argovia; (795: Roorbah). Comprende il villaggio di R., diverse frazioni (tra cui Boden, Brand, Kasern, Sossau) e fattorie sparse. Pop: 714 ab. nel 1764, 1704 nel 1850, 1507 nel 1900, 1630 nel 1950, 1364 nel 2000. Al confine con Madiswil si trova la fortezza medievale di Altburg. Nel 795 Heribold donò alla chiesa di R. i beni che deteneva a Madiswil. Nel IX sec. l'abbazia di San Gallo entrò in possesso di beni nella regione di R. Dalla sua corte (Kelnhof) di R. faceva amministrare dal cellario i propri possedimenti nell'Alta Argovia; un maior presiedeva il tribunale di bassa giurisdizione. Grazie alla concessione dell'immunità da parte del re, i servi ecclesiastici erano in larga misura affrancati dal potere del conte e sottostavano all'alta giustizia dell'avogadro dell'abbazia di San Gallo. All'inizio del XIV sec. il baliaggio e il tribunale di bassa giustizia erano detenuti dai locali baroni von Rüti, poi dai von Signau (1314-70) e in seguito dai von Grünenberg (1371), che integrarono R. nella loro signoria. Per matrimonio R. passò a Hermann von Eptingen, che, quale sostenitore del partito austriaco, nella guerra di Zurigo perse la signoria; quest'ultima passò a Berna che la restituì infine alla moglie di von Eptingen (1449). Nel 1504 Berna acquistò baliaggio e giurisdizione (Meieramt) con l'alta e la bassa giustizia dagli eredi, i von Luternau. Attribuita durante la Dieta di R. al baliaggio bernese di Wangen (1505), la località poté mantenere i suoi privilegi: il villaggio fu tra l'altro esentato dalle corvée di trasporto per le autorità (esenzione attestata nel 1540 ca.) e in caso di guerra la truppa di R. marciava dietro la bandiera della città di Berna. Integrato nel 1798 nel distr. elvetico di Langenthal, nel 1803 R. passò al baliaggio risp. distr. di Aarwangen. La chiesa di S. Martino, menz. nel 795 (l'edificio attuale risale al 1738), appartenne all'abbazia di San Gallo, che nel 1345 vendette i diritti di collazione ai gerosolimitani di Thunstetten, che li cedettero a Berna nel 1528. Il com. parrocchiale di R., riconducibile a una parrocchia originaria di estensione sconosciuta, comprende inoltre Auswil, Kleindietwil, Leimiswil e Rohrbachgraben; fino al 1885 ne faceva parte anche Oeschenbach. Dedito tradizionalmente alla campicoltura, nel XVIII sec. nel com. venne praticata anche la tessitura a domicilio. La ferrovia Langenthal-Huttwil-Wolhusen (1889) favorì lo sviluppo di aziende industriali (dal 1877 impiallacciatura, oggi commercio di legname; lavorazione di materiali plastici, costruzione di veicoli, imprese tessili) e facilitò la ricerca di lavoro fuori com., soprattutto a Langenthal. Attorno al 1980 sorse il nuovo quartiere di Riedmatt. Insieme a Kleindietwil R. forma un consorzio scolastico per la scuola secondaria. Nel 2005 il settore secondario forniva il 57% dei posti di lavoro nel com.


Bibliografia
– K. Geiser, Rohrbach, 1925
– H. Würgler, «Rohrbach und das Kloster St. Gallen», in Jahrbuch des Oberaargaus, 5, 1962, 80-97
– K. H. Flatt, Die Errichtung der bernischen Landeshoheit über den Oberaargau, 1969
– A.-M. Dubler, «Die Region Oberaargau», in Jahrbuch des Oberaargaus, 44, 2001, 74-139
– H. Schneeberger, Bauinventar der Gemeinde Rohrbach, 2003

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sor