Guntershausen bei Berg

Ex Ortsgemeinde TG, dal 1995 com. Berg, distr. Weinfelden, sul versante sudorientale dell'Ottenberg; (1291: Gundhartzhusen). Dal 1803 al 1994 la Ortsgemeinde fece parte della Munizipalgemeinde di Birwinken. Pop: 133 ab. nel 1850, 105 nel 1900, 91 nel 1930, 115 nel 1950, 169 nel 1990. Nell'alto ME G. era una sorta di baronia (freiherrliche Vogtei), che i baroni von Bussnang vendettero nel 1346 a un cittadino di Costanza, Rudolf Ruch. Dopo alcuni passaggi di proprietà, nel 1553 la bassa giustizia di G. finì alla signoria di Bürglen, proprietà della città di San Gallo dal 1579 al 1798. Sul piano ecclesiastico il villaggio, che adottò la Riforma nel 1529, ha sempre fatto capo a Sulgen. Nel XIX sec. si praticava la campicoltura e vi erano alcune piccole aziende artigiane (mulini) e una tessitura di cotonina. Il passaggio all'economia lattiera e alla frutticoltura coincise, verso la fine del XIX sec., con l'inizio della produzione di ricami. Il transito nel territorio com. della ferrovia della Turgovia centrale, inaugurata nel 1911, non comportò mutamenti strutturali; solo la realizzazione di diverse abitazioni unifam. (dal 1960), di una casa medicalizzata privata per anziani (1965) e di un complesso residenziale per anziani (1986) hanno fatto perdere a G. il suo carattere di villaggio esclusivamente contadino.


Bibliografia
– R. Friedmann, 700 Jahre Guntershausen, 1991

Autrice/Autore: Verena Rothenbühler / vfe