No 2

Faesch, Emil

nascita 14.7.1865 Basilea,morte 23.12.1915 Basilea, membro della comunità apostolica, di Basilea. Figlio di Leonhard, predicatore della comunità apostolica. ∞ Anna Isabella Geering. Dopo l'apprendistato presso gli architetti Vischer & Fueter a Basilea, soggiornò a Monaco (1885-91, allievo del professor Friedrich von Thiersch), dove progettò e diresse il cantiere dei grandi magazzini Bernheimer sul Maximiliansplatz; dal 1892 fu conservatore al Museo delle arti di Basilea e si dedicò anche all'insegnamento, prima di tornare alla pratica dell'architettura (1897). In contatto con Friedrich Werz (Wiesbaden), ottenne mandati pubblici e privati a Basilea e Wiesbaden. Il Kurhaus di Wiesbaden, la scuola reale superiore (De Wette) e la scuola Rhein di Basilea (Unterer Rheinweg 160) ottennero dei premi. Fra il 1901 e il 1905 progettò e realizzò il ponte sul Reno (Mittlere Rheinbrücke), assieme a von Thiersch, alle ditte Albert Buss (Basilea) e Philipp Holzmann (Francoforte sul Meno). La tecnica e l'architettura ferroviaria costituirono un punto di riferimento per l'attività di F. Unitamente ad Albert Buss realizzò la copertura della nuova stazione ferroviaria di Basilea (1902-03), mentre in collaborazione con Emanuel La Roche portò a termine la facciata dell'edificio principale (1904-07).


Bibliografia
– B. Meles, «Die Bahnhöfe der Schweiz. Centralbahn in Basel», in Freiwillige Basler Denkmalpflege 1978-1983, 1984, 25-76
Architektenlex., 169

Autrice/Autore: Romana Anselmetti / sgh