03/09/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Oeschenbach

Com. BE, distr. Aarwangen; (841-872: Eschibach). Il com., situato in un ramo laterale della valle della Langeten, comprende il villaggio di O. (con la chiesa), tra l'altro le frazioni di Bleuen e Zulligen e fattorie isolate. Nel 1888 Richisberg fu ceduto a Ursenbach. Pop: 289 ab. nel 1764, 663 nel 1850, 358 nel 1900, 344 nel 1950, 279 nel 2000. La località viene menz. la prima volta in una donazione all'abbazia di San Gallo. Nel 1287 il convento di Sankt Urban divenne proprietario di beni a O. Dopo l'acquisizione delle giurisdizioni (Landgerichte) di Ranflüh e Murgeten, in precedenza appartenute ai von Kyburg, le autorità bernesi nel 1408 modificarono i confini delle basse giurisdizioni limitrofe. Il quartiere di O. della parrocchia di Rohrbach venne diviso: le fattorie di O., Böschenhubel, Kleinhaus, Bruch, Oeschenberg, Rebelberg e Sage prima del 1431 passarono alla giurisdizione di Affoltern (baliaggio di Trachselwald); il villaggio di O. e altre 16 fattorie e gruppi di fattorie alla giurisdizione di Ursenbach (baliaggio di Wangen). Nel 1803 il quartiere venne nuovamente riunito (dal 1831 com. politico) e sottoposto al baliaggio (Oberamt) di Aarwangen. Nel 1885 O. si separò da Rohrbach e divenne parte del com. parrocchiale di Ursenbach. Il com. scolastico risale al XVIII sec. Fino a XIX sec. inoltrato, le fattorie isolate oltre alla campicoltura erano dedite allo svernamento di mandrie bovine (produzione di fieno). Con il passaggio all'allevamento e all'economia lattiera venne creato un caseificio, dapprima privato e poi cooperativo (1850, 1883 risp. 1889). Dal 1850 la pop. iniziò a emigrare; dagli anni 1960-70 il numero dei pendolari in uscita è in continua crescita. Nel 2005 il settore primario forniva il 61% dei posti di lavoro nel com.


Bibliografia
– K. H. Flatt, Die Errichtung der bernischen Landeshoheit über den Oberaargau, 1969
– W. Fuhrimann, Chronik von Oeschenbach, 1991

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / mku