Tobel

Ex Munizipalgemeinde e Ortsgemeinde TG, antica commenda e signoria, distr. Münchwilen, dal 1999 con Tägerschen parte del com. di T.-Tägerschen; (1228: Tobel). Il villaggio di T. è situato in posizione leggermente rialzata al margine della valle della Lauche lungo la strada principale Märstetten-Wil. Pop: (ex Ortsgemeinde) 385 ab. nel 1850, 412 nel 1900, 558 nel 1950, 739 nel 1990. Tra il 1226 e il 1228 i conti Diethelm II e Diethelm III von Toggenburg fondarono sulla via di pellegrinaggio per Santiago di Compostella la commenda gerosolimitana di T., riccamente dotata, allo scopo di fronteggiare la politica di espansione dell'abbazia di San Gallo. Divenuto nuovo luogo di sepoltura dei von Toggenburg, vi sono documentati nel 1263 un magister, un prete e due monaci e in seguito un convento (1266) e un commendatore (1270); il primo sigillo del capitolo risale al 1279. Attraverso l'acquisizione sistematica di beni, diritti di decima e di giurisdizione, fino alla fine del XV sec. la commenda costituì la signoria di T., comprendente le basse giurisdizioni di T. (Affeltrangen, Braunau, Buch, Märwil, Tägerschen, T. e Zezikon) e di Herten presso Frauenfeld. Acquisì i diritti di avogadria su T. (1228), possedimenti a Tägerschen (1258), diritti sulle chiese parrocchiali di Affeltrangen e Märwil (1275-86), i diritti di banno e giurisdizione su metà Zezikon (1348) e proprietà a Herten (1380). Estese inoltre il proprio dominio nella bassa valle della Lauche e nel territorio dei signori von Bussnang, ottenendo nel 1396 il diritto di patronato di Wuppenau, nel 1401 quello di Wängi (incorporazione nel 1402) e nel 1464 i diritti di patronato e di decima di Bussnang, i diritti di decima a Oberbussnang e a Niederbussnang e prebende a Schönholzerswilen. La signoria di T. esistette fino al 1798. Dopo il crollo della Lingua d'Alemagna dell'ordine di Malta, il cant. Turgovia rilevò la commenda (1807) e insediò nell'azienda agricola una casa di correzione per uomini e donne (1811). Nel 1973 il penitenziario cant. situato nell'ex commenda venne soppresso e nel 1992 l'azienda agricola fu trasferita. Nel 2006 gli edifici abbandonati della commenda passarono alla neoistituita fondazione Komturei T.

Sul piano ecclesiastico nel ME T. faceva capo alla parrocchia di Affeltrangen. In seguito alla fondazione della commenda, entro i confini della bassa giurisdizione di T. fu costituita la nuova parrocchia di T., che comprendeva Affeltrangen, Braunau, una parte di Buch bei Märwil, Märwil, Tägerschen, T. e Zezikon. La chiesa di S. Giovanni Battista, che nel ME sorgeva nella valle accanto alla commenda, nel 1706-07 fu ricostruita in un luogo più elevato. Nel 1529 tutta la parrocchia di T. aderì alla Riforma. Nel 1532 la commenda avviò il processo di ritorno al cattolicesimo e a T., con l'edificazione di un altare maggiore nella chiesa di S. Giovanni (1535), il culto rif. cessò prima del 1560. La messa fu reintrodotta a Wuppenau nel 1560 e nel 1596 a Bussnang. Dal 1569 gli ab. rif. di T. dipesero dal com. parrocchiale di Affeltrangen, dove la chiesa servì dal 1664 a entrambe le confessioni. Nel 1569 Märwil divenne una filiale della chiesa rif. di Affeltrangen e nel 1602 Wängi, a maggioranza rif., una filiale di Aadorf. La consacrazione della chiesa parrocchiale di T. nel 1642 segnò la fine della Controriforma, ma fino al XVIII sec. si registrarono numerose tensioni tra il com. parrocchiale di Affeltrangen-Märwil e la commenda (che conservava i diritti di collazione).

Il com. ottenne degli statuti nel 1441 e 1486. Nel XIX sec. la campicoltura fu sostituita dall'allevamento, dalla produzione di latte e dalla frutticoltura. Nel 1885 fu aperto un caseificio. Nel XVIII sec. si affermò la tessitura del cotone e del lino, che nella seconda metà del XIX sec. fu sostituita dal ricamo a mano. Verso il 1900 si diffuse il ricamo a navetta, che fino agli anni 1920-30 caratterizzò, con le piccole aziende contadine, la struttura economica del villaggio. Nel 1911 fu aperta la stazione lungo la ferrovia della Turgovia centrale. All'inizio del XXI sec. il maggior datore di lavoro era il gruppo Santex, fondato nel 1982 (produzione di essiccatoi per il finissaggio dei tessuti). Con la crescita della pop. e la costruzione di numerose case monofam. dopo il 1960, T. è diventato un com. residenziale di campagna.


Bibliografia
– H. Bühler, Die Stickerei in Tobel, 1963
– B. Meyer, «Wie das Kloster St. Gallen Will erwarb», in ThBeitr., 114, 1977, 5-29
– H. Bühler, Geschichte der Johanniterkomturei Tobel, 1986
HS, IV/7, 474-513

Autrice/Autore: Verena Rothenbühler / mass