Wallenwil

Ex Ortsgemeinde TG, com. Eschlikon, distr. Münchwilen; (827: Wolahwilare). Situato 2 km a sud ovest di Eschlikon lungo la linea ferroviaria Winterthur-San Gallo, dal 1803 al 1996 costituì una Ortsgemeinde della Munizipalgemeinde di Sirnach. Nel 1997 le Ortsgemeinden di Eschlikon e W. e una parte di quella di Horben bei Sirnach si unirono per formare il com. di Eschlikon. Pop: 231 ab. nel 1831, 151 nel 1850, 206 nel 1900, 273 nel 1950, 650 nel 1990. Già nell'827 il convento di San Gallo possedeva diritti fondiari a W., che nel XIII sec. l'abate Konrad von Bussnang cedette in pegno ai baroni von Bussnang; nel 1422 erano in possesso di cittadini di Wil. Nel 1512 il convento di San Gallo cedette W. in feudo all'ospedale di S. Spirito di Wil, che fino al 1798 lo affidò a un amministratore giudiziario o al sovrintendente all'ospedale e vi esercitò la bassa giustizia. Gli ab. di W. partecipavano alle spedizioni militari con il vessillo della città di Wil. Sul piano ecclesiastico la Ortsgemeinde faceva capo a Sirnach. Nel 1775 fu eretta la cappella di S. Elisabetta Bona. A W. erano praticate la campicoltura, la frutticoltura, la selvicoltura, l'estrazione della torba (fino al 1946) e, dalla seconda metà del XIX sec., l'allevamento e l'economia lattiera (caseificio nel XX sec.). Nel 1920 il 71% della pop. attiva lavorava nel secondario, ad esempio nella fabbrica di ricamo a navetta (1919-32) e nella tessitura di seta (1919-36). Dal 1970 ca. l'aspetto del villaggio è caratterizzato da quartieri di case unifam.


Bibliografia
MAS TG, 2, 1955, 360-362

Autrice/Autore: Erich Trösch / sma