No 3

Hotz, Johann Konrad [Friedrich von Hotze]

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 20.4.1739 Richterswil, morte 25.9.1799 Schänis, rif., di Richterswil. Figlio di Johannes, medico e chirurgo, e di Juditha Gessner. Fratello di Johannes ( -> 2). Cugino di Johann Heinrich Pestalozzi. Celibe. Dopo il Carolinum di Zurigo (1754), studiò presso l'Univ. di Tubinga. Si arruolò nell'esercito del Württemberg (vessillifero nel 1758, tenente nel 1759), che lasciò nel 1765 con il grado di capitano per tentare senza successo di entrare al servizio della Prussia. In seguito fece parte dell'esercito russo (1768-76; promosso fino al grado di maggiore) e austriaco (dal 1778; tenente colonello nel 1784, colonnello nel reggimento di corazzieri Hohenzollern nel 1786, maggiore generale nel 1793 e tenente feldmaresciallo nel 1796). Nel 1798 si congedò dall'esercito austriaco per prendere parte in Svizzera alla lotta contro i Francesi; prima del suo arrivo erano però già scoppiati disordini a Zurigo e Berna aveva capitolato (marzo 1798). H. ripartì, riprese il grado di tenente feldmaresciallo e comandò da Feldkirch, sede del suo quartiere generale, le truppe austriache che nel Vorarlberg affrontarono i Francesi del generale André Masséna nel quadro della seconda guerra di coalizione. Per questo motivo il Direttorio lo privò della cittadinanza elvetica. Insieme all'arciduca Carlo d'Austria, nella prima battaglia di Zurigo (giugno 1799) riuscì ad avanzare fino a Zurigo. Dopo la sconfitta nella seconda battaglia di Zurigo, le truppe della seconda coalizione furono costrette a indietreggiare verso est (settembre 1799); durante una ricognizione nei dintorni di Schänis, fu ucciso da alcuni soldati dell'esercito franc. Per i servizi resi all'Austria fu insignito della croce di cavaliere (1793) e della croce di commendatore dell'ordine di Maria Teresa (1797); già in precedenza si era peraltro fatto chiamare Friedrich, barone von Hotze. Nel 1851 fu eretto un monumento in suo onore nel cimitero di Bregenz. Una lapide commemorativa si trova a Schänis.


Bibliografia
– E. Rüesch, Feldmarschall-Lieutenant F. Freiherr von Hotze (1739-1799), 2006 (con bibl.)

Autrice/Autore: Katja Hürlimann / rza