09/07/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Homberg, von

Fam. di conti e langravi del Sisgau. Dopo l'estinzione in linea maschile del ramo più antico (Alt-H.) nel 1223, gli H. continuarono la discendenza per via cognatica (Neu-H.). Dalla metà dell' XI alla prima metà del XIV sec. sono attestate complessivamente nove generazioni. Nell'XI e XII sec. gli H. cambiarono spesso nome (von Thierstein, von Frick), il che costituisce un indizio dell'alternanza dei centri di potere e della denominazione ancora poco consolidata. Possedevano beni estesi, distribuiti dall'Alsazia superiore fino al Freiamt meridionale e nella valle urana della Reuss, ma il loro centro economico era situato nel Fricktal. Nella seconda metà del XII sec. il matrimonio di Rudolf con l'erede dei conti von Saugern determinò una divisione della fam. tra quest'ultimo e il fratello, Werner I, nei rami di Neu-Thierstein e Alt-Homburg. Nel XII sec. gli H. furono spesso al servizio di imperatori del casato degli Hohenstaufen e dalla fine dell'XI sec. sono attestati come avogadri del convento di Sankt Alban (BS) e balivi ereditari del capitolo cattedrale di Basilea. Con la morte di Werner III andò persa l'avogadria ereditaria su Sankt Alban; diversi esponenti della fam. conservarono tuttavia fino al XIV sec. la carica di rappresentanti giudiziari del re nella città di Basilea e nel Sisgau. La linea maschile degli H. si estinse con Werner III, ma i beni della cosiddetta figlia ereditiera degli Alt-H., di cui non si conosce il nome, erano talmente importanti che suo marito, Hermann IV von Frohburg, dal 1243 portò il nome di H.

Con la fortezza di Neu-Homberg, situata sopra Läufelfingen, fu creato un nuovo centro di potere. Ludwig I rafforzò la posizione degli H. nei confronti del vescovo basilese e dei rivali conti d'Asburgo. Il suo matrimonio con l'erede dei von Rapperswil (verso il 1282), Elisabeth, fece nascere un secondo fulcro nella zona settentrionale del lago di Zurigo; allo stesso tempo però comportò un peggioramento dei rapporti con gli Asburgo, che dopo la morte dell'ultimo conte di Rapperswil avanzarono pretese sulla stessa eredità. Verso la fine del XIII sec. ebbe luogo la separazione definitiva dei beni del casato: Liestal, con la signoria di Neu-H., i diritti e i possedimenti nel Sisgau orientale e nel Fricktal, furono attribuiti a Hermann II; Muttenz, le fortezze e la signoria di Wartenberg, un feudo del capitolo di Strasburgo, e la fortezza di Alt-Homberg a Werner II. Alla fine del XIII sec., sotto Hermann II, la signoria di Neu-H. fu sottoposta al vassallaggio del vescovo di Basilea e furono venduti diversi beni. Balivo imperiale dei Paesi forestali, Werner II ( -> 1) esercitò funzioni giudiziarie. Werner III, ultimo della sua stirpe, morì attorno al 1325. La storiografia non è concorde nella valutazione del ruolo degli H. nella battaglia del Morgarten e dei loro rapporti con l'Austria durante la controversia sull'eredità dei Rapperswil.


Bibliografia
GHS, 1, 26-43, 406; 3, 405 (con tav. genealogica)
– J. Schneider, Die Grafen von Homberg, 1977

Autrice/Autore: Franziska Hälg-Steffen / sma