04/07/2002 | segnalazione | PDF | stampare | 

Affeltrangen

Com. TG, distr. Münchwilen. Il territorio dell'attuale com., sorto nel 1995, coincide con quello della Munizipalgemeinde di A., di cui facevano parte le Ortsgemeinden di A., Buch bei Märwil, Märwil e Zezikon. La Ortsgemeinde di A. (779: Affaltrawangas), situata nell'alta valle della Lauche, comprendeva il nucleo con la chiesa, Bollsteg, Isenegg, Kreuzegg, Nägelishub e Rüti. Pop. della Munizipalgemeinde: 1505 ab. nel 1850, 1133 nel 1900, 1484 nel 1950, 1834 nel 1990. Pop. della Ortsgemeinde: 437 ab. nel 1850, 406 nel 1900, 518 nel 1910, 467 nel 1941, 671 nel 1970, 773 nel 1990. Dal 1228, le proprietà che l'abbazia di San Gallo deteneva dall'VIII/IX sec. ad A. passarono successivamente, sia direttamente sia tramite i von Toggenburg e loro ministeriali, alla commenda dei gerosolimitani di Tobel; dal 1280 ca. e fino al 1798 A. fece parte della giurisdizione di Tobel. I villaggi di Lommis, Märwil e Tobel si staccarono presto dalla parrocchiale di S. Giovanni Battista ed Evangelista; nel 1275/86 i conti von Toggenburg donarono i diritti di patronato su questa chiesa alla commenda, che li mantenne fino al 1807. La Riforma fu introdotta nel 1529; dal 1569 i catt. fecero capo alla parrocchia di Tobel, i rif. di Tobel a quella di A. I catt. non rinunciarono tuttavia alla chiesa di A. e nel 1664 vi venne ripristinata la celebrazione della messa; l'uso paritario della chiesa cessò nel 1934, con la costruzione di una cappella catt., il cui servizio era garantito da Tobel. Il primo statuto com. è del 1467. Dalla coltivazione dei cereali basata sull'avvicendamento triennale si passò, dopo il 1860, a un'economia di tipo misto; il caseificio risale al 1870. La viticoltura scomparve verso la fine dell'Ottocento. Nel periodo 1870-1914 molti ab. di A. lavoravano quali ricamatori a domicilio. Le due fabbriche di ricami, fondate nel 1898-99 e in seguito adibite alla produzione di maglieria, furono chiuse nel 1973-74; la fabbrica di macchine per aria compressa risale al 1961. La costruzione della stazione della ferrovia della Turgovia centrale (1911) non diede particolari impulsi all'economia; il boom edilizio cominciò nel 1960. Nel 1990 i pendolari in uscita erano il 56%, quelli in entrata il 45%.


Bibliografia
Thurgauer Tagblatt, 20.3.1952
MAS TG, 2, 1955, 3-10
– H. Bühler, «Geschichte der Johanniterkomturei Tobel», in ThBeitr., 122, 1985, 5-312
– H. Matthey, Affeltrangen, 1991
– Meyer, Kirchgem., 94 sg.

Autrice/Autore: André Salathé / vfe