• <b>Joseph Abeille</b><br>Progetto per l'ospedale cittadino di Berna, elevazione della facciata sud, parte centrale (Burgerbibliothek Bern, Burgerspitalarchiv, BP 53).

Abeille, Joseph

nascita 14.7.1673 Vannes (Bretagna),morte 1756, cittadino franc. Architetto e ingegnere, in Francia si specializzò in opere idrauliche e mulini; assunse inoltre incarichi di rilievo, quali la progettazione della Place du Peyrou a Montpellier (1717) e, dal 1731, la direzione dei lavori di ricostruzione della città di Rennes, distrutta da un incendio. A due riprese soggiornò in Svizzera. All'inizio del XVIII sec. fu chiamato a rinnovare il sistema di approvvigionamento idrico di Ginevra, dove dal 1707 costruì l'esemplare residenza privata Lullin. A. progettò probabilmente la ricostruzione parziale della dimora cittadina di Samuel Frisching a Berna, al numero 59 della Junkerngasse (dal 1705), ma la prima opera che gli può essere attribuita con certezza nella regione bernese è il castello di Thunstetten, realizzato negli anni 1711-13 per Hieronymus von Erlach; il suo progetto per il nuovo edificio dell'Inselspital (1715) non fu mai realizzato. Tornato in Francia, nel 1732 fu richiamato a Berna per la progettazione dell'ospedale cittadino, edificato negli anni 1734-42; su mandato bernese costruì anche una draga destinata al porto di Morges. A Soletta fornì piani per le costruzioni del ponte di Wengi (1732), non realizzati, dell'ospedale cittadino (1735) e della chiesa dell'ospedale (1734-36). Dopo il 1735 fu di nuovo attivo in Francia, dove progettò vari canali, peraltro mai eseguiti. A. contribuì notevolmente alla diffusione del classicismo franc. in Svizzera; le sue opere influenzarono per molto tempo vari costruttori locali, che conservarono e copiarono i suoi piani e disegni.

<b>Joseph Abeille</b><br>Progetto per l'ospedale cittadino di Berna, elevazione della facciata sud, parte centrale (Burgerbibliothek Bern, Burgerspitalarchiv, BP 53).<BR/>
Progetto per l'ospedale cittadino di Berna, elevazione della facciata sud, parte centrale (Burgerbibliothek Bern, Burgerspitalarchiv, BP 53).
(...)


Bibliografia
AKL, 1, 110 sg.
– L. el-Wakil, «Aspects of Genevois Architecture from the Reformation to the Nineteenth Century», in One Thousand Years of Swiss Art, a cura di H. Horat, 1992, 232 sg.
MAS SO, 1, 1994
"Währschafft, nuzlich und schön", cat. mostra Berna, 1994, 386

Autrice/Autore: Thomas Loertscher / vfe