07/09/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Oberhofen bei Kreuzlingen

Ex Ortsgemeinde TG, com. Lengwil, distr. Kreuzlingen; (1160: Obirhovin). Situato sul Seerücken, fra il 1803 e il 1997 O. formava, con Dettighofen e Lengwil, una Ortsgemeinde della Munizipalgemeinde di Illighausen. Pop: 586 ab. nel 1850, 560 nel 1900, 568 nel 1950, 860 nel 1990. Presso O. sono state rinvenute tombe altomedievali. Dettighofen, Lengwil e O. costituivano una bassa giurisdizione della signoria di Liebburg, detenuta, tra l'altro, da Ulrich von Königsegg (1376) e Ulrich Blarer (1452), dai Reichlin von Meldegg (dal 1526) e dai von Ulm (1628). Fra il 1685 e il 1745 la diocesi di Costanza cedette il territorio in feudo, in particolare ai von Altensummerau e, nel 1745, ai von Ratzenried. La cappella, menz. nel 1477, era una curazia del capitolo di S. Stefano a Costanza. O. adottò la Riforma nel 1528; la cura delle anime alla fine del XVI sec. fu affidata ad Altnau, poi a Güttingen (1620-1712) e infine a Scherzingen (dal 1712). Nel 1638 venne reintrodotta la messa; i fedeli catt. fanno capo alla parrocchia dei SS. Ulrico e Afra a Kreuzlingen. Nella località erano praticate la frutticoltura, la campicoltura, l'allevamento e l'economia lattiera, come pure il commercio di formaggio. Dal 1900 a O. vennero aperte aziende dell'industria del legno, metallurgica e dell'estrazione della pietra. Il centro di cura e formazione per disabili Ekkharthof fu inaugurato nel 1974.


Bibliografia
Thurgauer Volksfreund, 21.10.1953
Hinweisinventar alter Bauten und Ortsbilder im Kt. Thurgau, ms., 1997 (presso StATG)

Autrice/Autore: Erich Trösch / cmu