12/12/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Leimiswil

Com. BE, distr. Aarwangen; (816-837: Leimolteswilare). Il com. comprende il nucleo di L., diverse frazioni come Eichholz, Juckenberg, Kńsershaus, Lindenholz, Linden (in parte) e gruppi di fattorie (alcune isolate). Pop: 413 ab. nel 1764, 746 nel 1850, 585 nel 1900, 549 nel 1950, 444 nel 2000. Sullo Schrńpferhubel sono stati rinvenuti frammenti di laterizi romani. Grazie a donazioni della fam. Adalgoz (Peratker tra l'816 e l'837 e Aba nell'886), nel IX sec. l'abbazia di San Gallo entr˛ in possesso di beni e decime a L., che fece amministrare dalla sua corte (Kelnhof) di Rohrbach. Con quest'ultima, L. pass˛ ai cavalieri von Falkenstein (1414) e alla cittÓ di Berna (1504). Anche il convento di Sankt Urban vi detenne proprietÓ fondiarie (1287). Parte della bassa giurisdizione di Madiswil nella signoria di GrŘnenberg, nel 1480 L. pass˛ con questa a Berna e al baliaggio di Aarwangen. Dipendente dalla parrocchia di Rohrbach, nel 1798 L. fu assegnato a questa municipalitÓ nel distr. di Langenthal (dal 1803 pass˛ di nuovo al distr. di Aarwangen). Nel XIX sec. l'agricoltura e la piccola industria non furono pi¨ sufficienti per sostenere l'aumento demografico; pertanto molti ab. emigrarono. La costruzione della linea ferroviaria Langenthal-Huttwil-Wolhusen nel 1889 miglior˛ la situazione economica. Oltre all'agricoltura, oggi anche l'artigianato e una fabbrica di ascensori offrono posti di lavoro. L. form˛ con Kleindietwil un com. scolastico per le scuole elementari (1715-75), mentre quello per le scuole secondarie, fondato nel 1833, sussiste tuttora.


Bibliografia
– AA. VV., Der Amtsbezirk Aarwangen und seine Gemeinden, 1991
– W. Hofstetter, Chronik von Leimiswil, 1996

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma