14/02/2008 | segnalazione | PDF | stampare | 

Lippoldswilen

Ex Ortsgemeinde TG, com. Kemmental, distr. Kreuzlingen, fino al 1996 parte della Munizipalgemeinde di Alterswilen; (1303: Lupoltwile). Situato nel Kemmental, lontano dalle vie di transito, il villaggio comprende l'abitato omonimo, Unterstöcken e altre sei fattorie. Pop: 153 ab. nel 1850, 154 nel 1900, 138 nel 1950, 97 nel 1990. Vi era una fortezza (Zapfenloh o Scheidbach), non menz. nelle fonti. Nel 1308 la signoria su L., feudo del vescovo di Costanza, passò da Ulrich von Klingenberg a Johannes e Ulrich Pfefferhard, di Costanza. Dopo la conquista della Turgovia (1460), la cosiddetta alta giurisdizione di L. dipese dalla bassa e dall'alta giustizia amministrate dal balivo fed. a Frauenfeld. Unterstöcken e Krachenburg facevano parte del Raitigericht. L. fece sempre capo alla parrocchia di Alterswilen. Dopo la Riforma (1529) i pochi ab. catt. seguirono le funzioni religiose a Bernrain e nel 1831 furono integrati nella parrocchia di Emmishofen. Tra il 1847 e il 1852 L. fu sottoposto ad amministrazione statale. La disputa sulla scuola di L. che nel 1862-63 oppose Philipp Gottlieb Labhardt, quale esponente del Consiglio di Stato, e Eduard Häberlin, membro del Consiglio dell'educazione, anticipò il successivo sviluppo del movimento di opposizione democratica nel cant. Turgovia. Nel XIX sec. L. passò dalla cerealicoltura (con rotazione triennale) all'allevamento e all'economia lattiera. Tra il 1870 e il 1910 numerosi ricamatori furono attivi a L. Nel 1934 fu aperto un caseificio. Negli anni 1967-87 fu attuata una ricomposizione parcellare.


Bibliografia
– H. Nater, Neuwilen, Ellighausen, Lippoldswilen, 1971
– M. Kernen, Kemmental, 1991

Autrice/Autore: André Salathé / ato