Unterschlatt

Ex Ortsgemeinde TG, com. Schlatt, distr. Diessenhofen, situata tra il Kohlfirst, il Buechberg e il Reno; (1263: in inferiori villa Slatthe). Costituita nel 1803, l'ex Ortsgemeinde, comprendente le localitÓ di Dickihof, U. e Paradies, appartenne alle Munizipalgemeinden di Diessenhofen (fino al 1816) e Basadingen (fino al 1998). Dal 1999 Mett-Oberschlatt e U. formano il com. di Schlatt. Pop: 466 ab. nel 1831, 631 nel 1850, 633 nel 1900, 914 nel 1950, 915 nel 1990.

Scavi effettuati nel 1912 nello Schaarenwald sul Reno portarono alla luce i resti di una torre di guardia romana, in seguito smantellati. Nel 1925 sono state rinvenute tracce di una villa rustica, una coppa in bronzo e una statuetta di Mercurio. Nell'875 esistevano gli insediamenti di Schwarzach (Swarza) e Hierolteswilare. La chiesa di S. Pietro a Schwarzach, menz. nel 1162, appartenne al convento di Paradies, costruito dopo il 1253 nella medesima localitÓ. A Schlatt disposero di beni e diritti i conventi di Rheinau (858), Allerheiligen (1150 ca.) e, dopo il 1250, Sankt Katharinental e Paradies. La giurisdizione spett˛ al balivo e poi, dal 1460 al 1798, alla cittÓ di Diessenhofen. Una cappella Ŕ attestata a U. nel 1162, un parroco nel 1275. Pi¨ tardi la localitÓ fece capo al com. parrocchiale di Stammheim. La chiesa rif. di U. risale al 1714, la costituzione di un com. parrocchiale autonomo al 1769. Accanto all'avvicendamento triennale delle colture (fino al 1800 ca.) furono praticate la frutticoltura e l'orticoltura; nel XIX sec. sorse un caseificio. La linea ferroviaria Sciaffusa-Costanza (1894) facilit˛ lo sfruttamento industriale dei giacimenti di argilla (Keller-Ziegeleien AG, 1922).


Bibliografia
MAS TG, 5, 1992, 254-283
Hinweisinventar Thurgau: Schlatt, I, 2004 (presso KBTG)
Archńologie im Thurgau, 2010, 220 sg.

Autrice/Autore: Erich Tr÷sch / mku