07/10/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Mett-Oberschlatt

Ex Ortsgemeinde TG, dal 1999 M. forma, insieme a Unterschlatt, il com. di Schlatt (TG), distr. Diessenhofen; (858: Slate). La localitÓ Ŕ situata nei pressi della strada Frauenfeld-Sciaffusa sul versante orientale del Kohlfirst. Ortsgemeinde della Munizipalgemeinde di Diessenhofen (1803-16) e poi della Munizipalgemeinde di Basadingen (1816-98), M. comprendeva le frazioni di Mett-Schlatt, Oberschlatt e Fallentor. Pop: 203 ab. nel 1800, 287 nel 1850, 332 nel 1870, 257 nel 1900, 317 nel 1950, 326 nel 1990. La giurisdizione su M., durante il ME appartenente al baliaggio di Diessenhofen (dei von Kyburg e poi degli Asburgo), nel XV sec. pass˛ alla cittÓ di Diessenhofen, che la esercit˛ fino al 1798. Proprietari fondiari furono il convento di San Gallo (prima dell'858), Rheinau (dopo l'858) e, dal XIII sec., tra l'altro il convento di Sankt Katharinental. La cappella di S. Nicola (1316-1812) faceva capo a Stammheim. In seguito alla Riforma (1529) nacque il com. parrocchiale autonomo di Schlatt, che fino al 1769 rinunci˛ a un proprio pastore e che fu servito da Basadingen (dalla fine del XVI sec.) e da Diessenhofen (1625-31). Nel villaggio rurale di M. dal 1969 furono promosse migliorie fondiarie, mentre dagli anni 1980-90 si svilupparono imprese attive nel terziario.


Bibliografia
Anzeiger am Rhein, 18.8.1961
MAS TG, 5, 1992, 254-283

Autrice/Autore: Erich Tr÷sch / mku