No 1

Häch, Ulrich

Menz. la prima volta nel 1370, quando appose il proprio sigillo per il garante di una fideiussione, probabilmente originario della Rhode di Schlatt. Fu Ammann nel 1377, al momento dell'adesione di Appenzello alla Lega delle cittā sveve. Secondo le fonti attualmente disponibili, H. fu per primo da un lato rappresentante del signore fondiario, l'abate di San Gallo, dall'altro capo della comunitā rurale che avrebbe formato il cant. Appenzello. Appoggiō la pop. appenzellese, che aspirava alla libertā, con maggiore decisione del suo signore di San Gallo. A nome dell'abate Kuno di San Gallo, nel 1380 l'imperatore Venceslao si rivolse a H., chiedendo che gli appenzellesi prestassero omaggio all'abate.


Bibliografia
AWG, 109
AppGesch., 1, 120, 124 sg., 134

Autrice/Autore: Hermann Bischofberger / cne