No 2

Ducommun, Elie

nascita 19.2.1833 Ginevra, morte 6.12.1906 Berna, rif., di Le Locle, dal 1848 di Ginevra. Figlio di Jules, orologiaio. ∞ Octavie Adèle D., sua cugina. Dopo gli studi a Ginevra, fu precettore in Sassonia (1850-53) e insegnante a Ginevra (1853). Chiamato nel 1855 nella redazione della Revue de Genève da James Fazy, fino alla caduta di quest'ultimo svolse un ruolo importante nella Ginevra liberaldemocratica (vicecancelliere nel 1857, Granconsigliere dal 1858 al 1862 e cancelliere dello Stato dal 1862 al 1865). In seguito fu redattore del giornale radicale Progrès a Delémont (1865-68), traduttore per il Consiglio nazionale (1867-73) e segr. della ferrovia Giura-Berna-Lucerna, poi divenuta ferrovia Giura-Sempione (1873-1903). Nel 1867 organizzò con Pierre Jolissaint e James Fazy il Congresso intern. per la pace a Ginevra, e nel 1868 fu uno dei fondatori della Lega per la pace e la libertà, diventando anche redattore del bollettino di quest'ultima (Gli Stati Uniti d'Europa). Partecipò al Congresso intern. per la pace del 1889, e fu segr. generale onorario (1891-1903) e dal 1903 segr. generale a tempo pieno dell'Ufficio intern. per la pace. Fu membro del Gran consiglio bernese (1868-77) e municipale a Bienne (1874-77). Fu tra i fondatori della Banca popolare sviz. (1869), del Circolo democratico romando (1872) - poi diventato partito nazionale romando - e dell'Ass. romanda di Berna (1879). Membro della Soc. geografica bernese (1880-1906) e gran maestro della loggia massonica Alpina (1890-95), fu anche autore di numerose pubblicazioni. Per la sua instancabile attività a favore del movimento per la pace, a cui diede organizzazione e coesione interna, nel 1902 ottenne insieme ad Albert Gobat il premio Nobel per la pace.


Archivi
– Archivio dell'Ufficio intern. per la pace presso Biblioteca dell'ONU, Ginevra
– Fondo presso ASL
Bibliografia
– V. Monnier, «Notes et documents pour servir à la biographie d'E. Ducommun», in Cahiers Vilfredo Pareto, 67, 1984, 139-164 (con elenco delle op.)
– W. e M. Bourquin Biel, stadtgeschichtliches Lexikon, 1999, 117
– R. Durand (a cura di), E. Ducommun, 1833-1906, 2002

Autrice/Autore: Christoph Zürcher / sma