Riedt

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex Ortsgemeinde TG, dal 1995 parte del com. di Erlen, distr. Bischofszell; (869: Riot). Situato nella valle dell'Aach, tra Sulgen e Amriswil, dal 1803 al 1994 R. fece parte della Munizipalgemeinde di Sulgen. Pop: 343 ab. nel 1850, 304 nel 1900, 370 nel 1950, 487 nel 1990. Dall'alto ME il convento di San Gallo detenne feudi a R., che dal 1460 al 1798 formò, insieme a Erlen, una cosiddetta alta giurisdizione sottoposta al balivo conf. della Turgovia. Sul piano ecclesiastico R. ha sempre fatto capo alla grande parrocchia di Sulgen. La cappella medievale di S. Regula, ricostruita nel 1509, fu abbandonata dopo la Riforma. Dal 1764 i rif. frequentano la chiesa filiale di Erlen (autonoma dal 1992). Nel 1858 la scuola di R., menz. nel 1685, costituì con Ennetaach ed Erlen un com. scolastico. Nel villaggio si praticava soprattutto la cerealicoltura, cui si affiancavano la frutticoltura e la viticoltura nonché, dal XIX sec., l'allevamento e l'economia lattiera (caseificio attorno al 1900). Il mulino superiore (cit. nel 1665), fu demolito nel 1917, mentre il mulino inferiore (menz. nel 1382) venne ceduto al Volg nel 1947. Nel XIX sec. acquisì una certa importanza l'industria tessile, con una fabbrica di tessuti di cotone colorato (1862) e un ricamificio (1900). I bagni termali di R. furono attivi dal 1883 al 1970.


Bibliografia
– E. Brüllmann, Riedter Chronik, 1969
– E. Menolfi, Geschichte von Sulgen, 1984
– T. Ledergerber, Einst klapperten zwei Mühlen in Riedt, 2008

Autrice/Autore: Erich Trösch / ato