12/12/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Gottshaus

Ex Ortsgemeinde TG, dal 1803 al 1995 inserita nella Munizipalgemeinde di Hauptwil, dal 1996 parte del com. di Hauptwil-G., distr. Bischofszell; (nella seconda metà del XIII sec.: Gottshaus). Il com., situato in un'area collinare a est di Bischofszell, comprendeva, con il nucleo e la chiesa di Sankt Pelagiberg, una quarantina di poderi e insediamenti sparsi. Pop: 781 ab. nel 1850, 676 nel 1900, 798 nel 1950, 707 nel 1980, 811 nel 1990. Verosimilmente, i poderi di G. costituivano una dotazione del capitolo collegiale di S. Pelagio, fondato nel IX sec. a Bischofszell dal vescovo di Costanza Salomone I. Dal ME al 1798, la bassa giustizia nella giurisdizione di Pelagi-G. era amministrata dal capitolo (baliaggio vescovile di Bischofszell). La cappella di Sankt Pelagiberg, attestata dal 1486, apparteneva alla parrocchia di Bischofszell; divenuta una chiesa di pellegrinaggio nel 1535 durante la Controriforma, nel 1726 fu incorporata nel capitolo dei canonici. Nel 1908 la parte orientale di G. si staccò da Bischofszell per formare la parrocchia catt. di Sankt Pelagiberg. Gli stagni per la pescicoltura, fatti allestire nel 1430 dal capitolo, e utilizzati tra il XVII e il XIX sec. dall'industria tessile di Hauptwil, sono stati posti sotto protezione nel 1946. L'agricoltura rimane ancora oggi il principale settore economico: verso la fine del XIX sec., allevamento, produzione lattiera (numerosi caseifici) e frutticoltura soppiantarono la campicoltura.


Bibliografia
MAS TG, 3, 1962, 383-390

Autrice/Autore: Verena Rothenbühler / ato