No 1

Lagaia, Giovanni Antonio de

Menz. nel 1519. Pittore di origine sconosciuta, attivo ad Ascona nel primo quarto del XVI sec. La sua unica opera nota è la pala dell'altare maggiore della chiesa di S. Maria della Misericordia di Ascona, firmata e datata 1519. Il polittico è racchiuso in una cornice riccamente decorata, risalente alla fine del XVI o all'inizio del XVII sec. Nelle due scene principali sono raffigurate la Madonna della Misericordia, dal manto aperto ad accogliere i fedeli, e, nel registro superiore, l'Assunzione della Madonna. Ai lati, dal basso verso l'alto, sono rappresentati risp. S. Domenico e S. Pietro Martire, l'Angelo annunziante e la Vergine annunziata, e due angeli, aggiunti in un secondo tempo. La pittura di L., riconducibile alla maniera del pieno Rinascimento lombardo, raggiunge esiti di alto livello spec. nella figura della Madonna della Misericordia. Le notizie secondo cui l'artista avrebbe lavorato alla corte di Spagna non hanno ancora trovato conferma nelle fonti.


Bibliografia
SKL, 2, 215 sg.
MAS TI, 2, 1979, 135, 149, 152-154
– A. Di Lorenzo, «G. A. de Lagaia», in Pittura a Como e nel Canton Ticino dal Mille al Settecento, a cura di M. Gregori, 1994, 285 sg.

Autrice/Autore: Matthias Oberli / cne