Bernardino da Bissone

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Menz. dal 1490, morte 1520/1521 forse a Susans (oggi Maiano, Friuli, I). Detto anche Mediolanensis, Bernardino da Milano o "il Furlano". Originario di Bissone, figlio di Antonio. Scultore e architetto, nel 1490 eseguì sotto la guida di Antonio Rizzo una balaustra della scala dei Giganti nel palazzo ducale di Venezia. Nel 1490 ca. lavorò allo scalone del palazzo ducale di Scutari (oggi Shkodër, Albania). Attivo dal 1491 nel Friuli, dove contribuì alla diffusione del linguaggio decorativo rinascimentale, operò fra l'altro ad Aquileia, Udine, Venzone, Tricesimo (facciata del duomo, 1498-1505), Reana del Rojale e Susans. Nel 1508 divenne cittadino di Udine.


Bibliografia
– M. Caffi, «Architetti e scultori della Svizzera italiana», in Archivio storico lombardo, 1886, 884 sg.
– M. Guidi, Diz. degli artisti ticinesi, 1932, 46
– U. Donati, Breve storia di artisti ticinesi, 1936, 70 sg. (rist. 1993)
DBI, 9, 202 sg.

Autrice/Autore: Rossana Cardani