Uerkheim

Com. AG, distr. Zofingen; (924: Urtihun). Villaggio situato nella bassa valle della Uerke, che si estende anche nelle valli laterali e comprende diverse frazioni. Pop: 531 ab. nel 1764, 1310 nel 1850, 1386 nel 1900, 1101 nel 1950, 1268 nel 2000. La signoria e l'alta giustizia, amministrate dagli Asburgo attorno al 1300, dal 1415 passarono a Berna; entrambe non disposero però praticamente di nessuna proprietà fondiaria a U. Forse nel XIII sec. e sicuramente nel XIV sec. la bassa giustizia fu detenuta dai cavalieri von Ifenthal, residenti nella fortezza di Scherenberg a Safenwil; nel 1395 passò ai signori von Falkenstein, che la vendettero a Soletta nel 1458. In seguito Berna e Soletta si contesero i diritti signorili e giurisdizionali su U. e Safenwil e conclusero al riguardo diverse convenzioni. Dopo la prima guerra di Villmergen (1665) Berna rilevò la bassa giurisdizione di Safenwil con U. e la sottopose fino al 1798 al baliaggio di Lenzburg. La chiesa di U. è attestata dal 1159. I diritti di patronato allora detenuti dal convento di Muri passarono poi ai signori von Ifenthal e ai von Falkenstein. All'inizio della dominazione solettese la chiesa era sottoposta al convento di Schönenwerd; nel 1539 Berna acquisì i diritti di patronato, che nel 1803 passarono al cant. Argovia. La chiesa fu riedificata nel 1520 ca.

Attorno al 1560 alcune fam. di Tauner disboscarono la foresta per fondare la frazione di Neudorf. Nel 1803 U. divenne un com. del cant. Argovia. Attorno al 1750 fu costruita la prima scuola nella frazione di Hinterwil, sostituita da un nuovo edificio negli anni 1830-40. La scuola nel centro del villaggio è del 1859. Nel XVIII sec. a U. si affermò la tessitura a domicilio. Nel 1852 Johann Rudolf Hüssy di Safenwil costruì a Oberdorf una fabbrica di tessuti colorati, dal 1889 ampliata a più riprese; fu attiva fino al 1934. Nel 1935 la Worb & Scheitlin di Burgdorf rilevò l'edificio, che dal 1960 ospitò una fabbrica di macchine. Nel 2005 il settore primario offriva ancora il 27% dei posti di lavoro nel com., il terziario il 49%. Già attorno al 1910 un autopostale collegava U. a Kölliken.


Bibliografia
– K. Stammbach, Uerkheim im Laufe der Zeit, 4 voll., 1988-1995

Autrice/Autore: Christian Lüthi / lta