Zeiningen

Com. AG, distr. Rheinfelden; (1217-22: Ceiningen). Villaggio agglomerato situato all'imbocco della valle di Wegenstetten a est di Rheinfelden lungo l'autostrada A3. Pop: 650 ab. nel 1768, 983 nel 1850, 953 nel 1900, 1043 nel 1950, 1797 nel 2000. Sono stati rinvenuti numerosi reperti isolati dell'età della Pietra nel Möhlinerfeld, un insediamento a cielo aperto con ritrovamenti databili dal Paleolitico inferiore all'età del Bronzo nel Wigg e un insediamento d'altura del Bronzo finale e dell'ultimo periodo della cultura di Hallstatt sotto il Bönistein. Fino al 1803 Z. appartenne alla signoria di Rheinfelden dell'Austria anteriore; da allora è un com. del cant. Argovia. Tra i titolari di diritti fondiari figuravano il capitolo di Säckingen - corte (Dinghof) di Zuzgen - e il capitolo cattedrale di Basilea, che probabilmente deteneva anche una corte (Dinghof) a Z. con diritti di bassa giustizia. I procedimenti giudiziari che riguardavano sudditi della prepositura del duomo erano presieduti dai maiores della corte, quelli restanti dal balivo (Obervogt) signorile. La chiesa di S. Agata (menz. nel 1236, completamente distrutta nel 1634, ristrutturata nel 1768-76, nuovo campanile nel 1930-31) fu verosimilmente una chiesa privata (Eigenkirche) dei von Homburg. Nel 1285 gli Asburgo cedettero diritti di patronato e decima al capitolo cattedrale di Basilea. Durante la guerra dei Trent'anni il villaggio fu saccheggiato più volte. I cattivi raccolti e le carestie verificatisi attorno al 1850 provocarono una forte emigrazione. La viticoltura, importante fino alla fine del XIX sec., fu abbandonata nel XX sec. All'inizio del XXI sec. l'artigianato locale offriva posti di lavoro nel villaggio, ma la maggior parte della pop. era attiva nell'agglomerato urbano di Basilea e nelle industrie del Fricktal.


Bibliografia
– W. Drack, «Der Bönistein ob Zeiningen, eine spätbronzezeitliche und späthallstättische Höhensiedlung des Jura», in Beiträge zur Kulturgeschichte, 1947, 99-116
– H. Ammann, A. Senti, Die Bezirke Brugg, Rheinfelden, Laufenburg und Zurzach, 1948, 73 sg.
– W. Brogli, Jungpaläolithische Freilandstation "Uf Wigg" bei Zeiningen, 1975
– W. Brogli, «Die bronzezeitliche Fundstelle "Uf Wigg" bei Zeiningen AG», in ASSPA, 63, 1980, 77-91
Die Aargauer Gemeinden, 1990, 396 sg.
MAS AG, 9, 2011, 440-456

Autrice/Autore: Dominik Sauerländer / rog