Stein (AG)

Com. AG, distr. Rheinfelden; (1276: Stein). Nodo viario nel Fricktal inferiore, situato di fronte a Säckingen. Pop: 149 ab. nel 1768, 375 nel 1850, 566 nel 1900, 756 nel 1950, 2414 nel 2000. Sono stati rinvenuti reperti isolati dell'età della Pietra. S. era una corte (Dinghof) della signoria fondiaria del capitolo di Säckingen, di cui i signori di Wieladingen furono maiores. L'insediamento sviluppatosi al bivio per Frick risp. per Laufenburg, fino al 1760 formava un com. con Münchwilen e fino al 1797 faceva parte della signoria di Rheinfelden nell'Austria anteriore. Nel 1802 passò al cant. Fricktal, nel 1803 al cant. Argovia. I diritti di collazione della chiesa di S. Cristina (menz. nel 1329 e riedificata nel 1823-24) erano detenuti dal capitolo di Säckingen e dal 1803 dal cant. Argovia. Le principali fonti di guadagno erano costituite dapprima da agricoltura e trasporti e nel XIX sec. anche dall'industria tessile di Säckingen. Nel 1966 entrò in funzione la centrale fluviale di Säckingen. La posizione favorevole lungo le linee ferroviarie del Bözberg (aperta nel 1875) e della valle del Reno (aperta nel 1892) dalla metà del XX sec. favorirono l'insediamento dell'industria chimica. S. è collegato a Säckingen da un ponte in legno coperto sul Reno, menz. per la prima volta nel 1270 e ricostruito nel 1571-80; nel 1979 fu realizzato un ulteriore ponte. Dagli anni 1970-80 l'autostrada A3 attraversa il com. al di sopra del villaggio.


Bibliografia
– H. Ammann, A. Senti, Die Bezirke Brugg, Rheinfelden, Laufenburg und Zurzach, 1948, 80 sg.
Die Aargauer Gemeinden, 1990, 390 sg.
MAS AG, 9, 2011, 414-422

Autrice/Autore: Dominik Sauerländer / sat