No 1

Mad, Marx

Menz. la prima volta nel 1502,morte 6.9.1526 Uznach, catt., di Glarona. ∞ Amalia von Helmsdorf. Fu alfiere nell'alta Borgogna, cancelliere cant., capitano a Wil (SG, 1502 e 1510), funzionario nel baliaggio di Locarno (con mansioni proprie del balivo) e capitano nel castello di Locarno (1514-16). Delegato alla Dieta fed. (1502-10 e 1515-26), fu Landamano di Glarona (1515/16-22 e 1524-26). Nel 1510 fece da negoziatore in occasione delle trattative che portarono all'alleanza dei Conf. con papa Giulio II e partecipò alle guerre d'Italia. Fu inviato presso il duca di Milano (1514), presso l'imperatore Massimiliano per la questione dell'acquisto delle reliquie di S. Fridolino (1515) e a Friburgo per stipulare l'accordo di pace con Francesco I (1516) e per punire i rivoltosi von Werdenberg (1525). Rappresentò il governo glaronese in occasione della Disputa di Baden (1526) e durante i negoziati per il rinnovamento delle alleanze. Fu un deciso oppositore della Riforma.


Bibliografia
– J. J. Kubly-Müller, «Die Landammänner von Glarus 1242-1928», in JbGL, 46, 1932, 30-33
– I. Tschudi-Schümperlin, J. Winteler, Wappenbuch des Landes Glarus, 1937 (19772), 54 sg.

Autrice/Autore: Veronika Feller-Vest / rza