No 1

Pucci, Antonio

nascita 8.10.1485 Firenze, morte 12.10.1544 Bagnoregio (Lazio). Figlio di Alessandro e di Sibilla Sassetti. Discendente da una fam. patrizia di Firenze, fu letterato, giurista, teologo, studioso della Bibbia, protonotario apostolico e chierico della Camera apostolica. Fu nominato vescovo di Pistoia (1518), di Vannes (Bretagna, 1529), cardinale (1531) e cardinale vescovo di Albano (Lazio, 1542). Tra il 1517 e il 1521 fu inviato papale in Svizzera (legatus a latere) in sostituzione del nunzio Ennio Filonardi. Sostenitore del cardinale Matthäus Schiner, si adoperò per ottenere l'appoggio dei Conf. al papa, alla fam. de' Medici e alla campagna contro i Turchi. Accanto ai suoi sforzi generali in favore della Guardia sviz., durante il suo secondo soggiorno in Svizzera (1520-21) arruolò 6000 uomini in difesa dello Stato della Chiesa e li condusse in Italia. Nel 1520, su ordine papale, conferì al Consiglio di Soletta il diritto di nomina del preposito del capitolo di Sankt Ursen.


Bibliografia
– P. M. Krieg, Die Schweizergarde in Rom, 1960 (20062)
HS, I/1, 40
– C. Weber, Genealogien zur Papstgeschichte, 4, 2001, 797 sg.

Autrice/Autore: Urban Fink / mdi